08 luglio 2014

Panna cotta al latte di mandorla con salsa alle more

Panna cotta al latte di mandorla con salsa di more

Vogliamo riprendere con una nuova ricetta? No, perché qui non se ne vedono da un bel po'! ^___* Ma prima lasciatemi ringraziare le tantissime persone che mi hanno scritto in questi giorni via mail, via commento qui sul blog, via Facebook, via Whatsapp, via Instagram.. insomma, ho ricevuto così tanto affetto e supporto da poter vivere di rendita per almeno un anno! Grazie davvero a tutti tutti tutti, vi abbraccio forte!

E ora via con la ricetta! Negli ultimi tempi sono entrata nel trip da latte di mandorla, è una bevanda che mi piace davvero tanto, è ricca di Omega-3, fibra, minerali e si presta benissimo ad un sacco di preparazioni! Il prossimo passo sarà quello di ricrearlo homemade, visti i prezzi non proprio a buon mercato. Così, alla ricerca di un dessert fresco proprio al latte di mandorla, mi sono imbattuta in questa carinissima panna cotta con topping alle more.. inutile dirvi che non ho saputo proprio resistere! ^_____^


 [ Panna cotta al latte di mandorla
con salsa alle more ]

latte di mandorla biologico 400ml
panna fresca 300ml
zucchero di canna 60g
scorza grattugiata di metà arancia
agar agar 12g

more fresche 1 manciata
zucchero di canna 2 cucchiai


Versare il latte di mandorla, la scorza d'arancia e lo zucchero di canna in una casseruola: mescolare a fuoco medio fino a quando lo zucchero si sarà sciolto. Aggiungere l'agar agar e mescolare ancora per un paio di minuti. Togliere dal fuoco e, sempre mescolando delicatamente, aggiungere la panna fresca. Versare in stampi di alluminio per budino o in piccoli barattoli di vetro, lasciar raffreddare e riporre in frigo per tutta la notte. Per la salsa: mettere le more in un pentolino insieme allo zucchero e cuocere per qualche minuto fino a che si sia formata anche una salsina. Una volta pronta e fredda, versare la salsa di more sulla panna cotta e servire.
La ricetta è tratta da Gourmet Traveller, tradotta e modificata da me.

SUGGERIMENTI:
 Mi raccomando: per questa ricetta utilizzate del latte di mandorla senza zucchero aggiunto. In realtà il mio consiglio è di acquistarlo sempre non dolcificato, il che alle volte non è semplice!

 Mi sto sempre più appassionando al sito Gourmet Traveller, forse i più attenti se ne saranno accorti :-P. Se vi va fateci un salto: troverete un sacco si ricette interessanti e particolari e sarà difficile non mettersi immediatamente a preparare qualcosa!




 In questo periodo ci sono i saldi anche da Anemone's Shop: tutti gli articoli sono scontati del 20% inserendo, al momento dell'acquisto, il codice SUMMER14

24 giugno 2014

Cambiamenti..

Oh yes, I am!

La mia vita sta cambiando così in fretta, tante cose, tutte insieme.. è una girandola di emozioni e pensieri a cui immagino di essermi un po’ allenata in questi anni, almeno mi piace pensarlo. Non vi ho mai raccontato troppo di me: sono timida, riflessiva, e ansiosa. Volevo che il blog filtrasse un po’ tutto questo e riflettesse l’altra parte, quella luminosa e colorata, e che fosse il luogo in cui rifugiarmi per tirare un po’ il fiato. E finalmente ora, dopo tanti anni difficili, anni di malattia, inizio a sentirmi più serena. Non pretendo a tutti i costi una vita felice: è che a volte vorrei solo un po’ più di superficialità nelle mie giornate, forse più risate.

Pochissimi giorni fa, poi, mi succede una cosa stranissima: è molto presto, arrivo tutta trafelata credendo di fare chissà quale fila ma in realtà sono la prima, allo sportello non c’è nessuno, prendo il numero 1 e mi dirigo verso il signore che è al di là del vetro. Inizio a parlare, a spiegare perché sono lì: lui mi ascolta attentamente, poi mi invita a passare dietro, accanto a lui. Per stringermi la mano. Mi dice che andrà tutto bene, che quello che sto per fare è bellissimo. Ed io che finisco per piangere emozionata davanti ad uno sconosciuto. Beh, non mi era mai successa una cosa del genere, proprio mai.

Andrà tutto bene, me lo ripete così tante volte.. che forse stavolta inizio a crederci davvero! :-)

Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella "zona grigia" in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi.

[ Rita Levi Montalcini ]