Auguri da Anemone's Corner!

24 dicembre 2014



Tantissimi auguri amici, ci rileggiamo a metà gennaio! :-)

Idee Golose per il Natale: the best of #3

22 dicembre 2014



1. 2. 3. 4.

La ricetta dell'ultimo minuto: le palmeritas o prussiane

18 dicembre 2014


Ci siamo, esattamente tra una settimana è Natale! Siete tutti ai posti di combattimento? ^___* Eh sì, vuol dire che anche quest'anno siamo arrivati all'ultimo post della rubrica Idee Golose per il Natale: quello in cui vi propongo la ricetta dell'ultimo minuto, quella che oddio-non-so-cosa-fare-cosa-mi-invento? Tranquilli, ci sono qua io! E questa volta con dei biscotti dalla consistenza unica ( sembrano sfogliati, dovete provarli! ) e dall'effetto scenografico niente male. Leggete gli ingredienti, non vi sembrerà vero! :-P

 [ Palmeritas o prussiane ]

Ingredienti:
farina 0 250g
burro 100g
formaggio cremoso light 200g
zucchero q.b.


Versare il burro freddo ridotto in pezzi ed il formaggio cremoso nella ciotola del mixer, azionare per circa 20 secondi. Aggiungere la farina ed azionare nuovamente fino ad ottenere una simil frolla. Avvolgere il panetto in un po' di pellicola trasparente e far riposare in frigo per circa un'ora. Trascorso questo tempo, spolverizzare la superficie di lavoro con una manciata di zucchero semolato e stendervi sopra l'impasto, formando un rettangolo dello spessore di circa 1/2 cm. Partendo dal lato più lungo, avvolgere l'impasto su se stesso fino ad arrivare a metà del rettangolo. Compiere la stessa operazione dall'altro lato, in modo da ottenere due rotolini uniti dalla base. Riporre il tutto in freezer per circa 20 minuti. Servendosi di un coltello ben affilato, tagliare in tante fettine di circa 1cm di spessore e riporre nuovamente in freezer per circa 15 minuti. Disporre ben distanziati su una teglia foderata con carta forno e infornare, in forno già caldo a 200°C, fino a doratura.
Questa ricetta è tratta dal blog Kanela y Limòn.

SUGGERIMENTI:
Il formaggio cremoso citato tra gli ingredienti è del tipo philadelphia.

Come suggerito nella ricetta originale, per ottenere la versione al cacao basta sostituire 30g di farina con 30g di cacao in polvere.


Palmeritas

Idee Golose per il Natale: the best of #2

12 dicembre 2014


1. 2. 3. 4.

Idee golose per il Natale

5. 6. 7. 8.

Gift box cookies: biscotti pacco regalo + idea packaging

8 dicembre 2014


Siamo giunti alla terza ricetta della rubrica Idee Golose per il Natale: ancora biscotti! E che biscotti, direi! ^___* Non spaventatevi, non sono per niente complicati, serve solo un po' di tempo e attenzione nei primi passaggi: subito dopo, quando vedrete il pacchetto regalo che magicamente prende forma, vi galvanizzerete a tal punto da andare avanti come un treno! Mi son divertita un sacco anche questa volta, proprio come per i biscotti tea bags, ed è stata tanta la gioia davanti alle espressioni stupite di chi riceveva i biscotti. "Ma li hai fatti tu? Sono bellissimi!" mi dicevano, ed io, tutta orgogliosa: "Sì, sì, proprio io! E sono anche molto buoni, vedrai!". Dai su, cosa aspettate: mettetevi ad impastare, vedrete che soddisfazione dopo! :-)


 [ Biscotti pacco regalo ]

Ingredienti per circa 40-50 biscotti, a seconda dello spessore:
farina 00 500g
uova 2
zucchero semolato 200g
burro 250g
cacao amaro di ottima qualità 2 cucchiai


NOTA BENE: scrivere questo procedimento è stato davvero complicato! In realtà non è affatto difficile come sembra: basta guardare le immagini super esplicative di questo utilissimo post!

Nella ciotola del mixer: battere a crema il burro con lo zucchero per circa 2-3 minuti. Aggiungere le uova ed azionare nuovamente. Unire la farina e continuare a lavorare fino a che il tutto non sia ben incorporato. Una volta pronto, dividere l'impasto in due: riposizionarne una metà nel mixer ed aggiungervi il cacao amaro. Azionare per circa un minuto. Mettere i due impasti in frigo per almeno 30 minuti, avvolti in pellicola trasparente.

1. Mettere da parte un po' di frolla al cacao per realizzare successivamente i fiocchetti.
2. Stendere i due impasti con un mattarello ottenendo quattro rettangoli di circa 10x17cm e di 7mm di spessore.
3. A questo punto sovrapporre tre strati di frolla in questo modo: uno strato bianco alla base, uno al cacao al centro e di nuovo uno strato bianco sopra. Tenere da parte il rimanente strato al cacao. Porre il tutto in freezer per circa 15-20 minuti.
4. Una volta fuori dal freezer, tagliare il "blocco" longitudinalmente in 3 parti uguali in modo da ottenere delle lunghe strisce.
5. Con il rettangolo al cacao rimasto precedentemente al punto 3: tagliarlo in 3 strisce larghe circa 2-3cm.
6. Prendere due blocchetti ottenuti al punto 4. ed inserire al centro, di traverso, una striscia al cacao ritagliata poco prima.
7. Se finora tutto è avvenuto correttamente a questo punto avrete ottenuto un parallelepipedo con al centro una sorta di croce al cacao. Riporre nuovamente in freezer per almeno 15-20 minuti.
8. Tagliare il blocco di frolla con un coltello affilato in tanti cubi.
9. Ottenere, dall'impasto al cacao messo da parte al punto 1, tanti piccoli fiocchetti ( tagliando l'impasto in piccoli triangoli ) e disporli al centro del cubetto, premendo leggermente.
10. Infornare, in forno già caldo, a 180°C per circa 15 minuti o fino a doratura.

Per la ricetta ho tratto ispirazione da questo post e seguito i suggerimenti di questo.

Gift box cookies

L'IDEA IN PIU':
Che ne dite di un bel DIY per accompagnare i biscotti? Un regalo nel regalo insomma! Ho semplicemente incollato dei bottoni di grandezze e forme diverse su delle tags di carta kraft. L'idea era di ricreare dei simil pupazzi di neve un po' diversi dal solito: vi piacciono? :-)


Gift box cookies

Idee Golose per il Natale: the best of #1

5 dicembre 2014


1. 2. 3. 4.

Idee golose per il Natale
5. 6. 7. 8.

Tea bag cookies: biscotti bustina da té + file da stampare

1 dicembre 2014


Ciao amici, buon dicembre finalmente! Come state, a che punto siete con i preparativi, avete già preventivato qualcosa? ^__* Qui ci portiamo avanti perché, nel frattempo, siamo giunti al secondo round della rubrica Idee Golose per il Natale: oggi vi propongo dei biscottini a forma di bustina da tè ( o di tags, fate voi! ) che impazzano da un bel po' online, ma che non avevo mai preparato. Si tratta di semplicissimi biscotti di frolla alle mandorle con un velo di cioccolato bianco come tocco finale: che dirvi se non che me ne sono innamorata? Sono troppo scenografici! Se poi insieme ai biscotti, voleste regalare anche una bella tazza da tè.. il figurone è assicurato!

PS: scorrete in basso per scaricare il file da stampare!


 [ Tea bag/tag cookies ]

Ingredienti per la frolla alle mandorle:
farina 0 250g
burro freddo 100g
zucchero 100g
uovo 1
sale 1 pizzico
mandorle tostate e tritate 1 manciata
cioccolato bianco 150g


Nella ciotola del mixer versare lo zucchero ed il burro freddo e azionare per qualche secondo. Aggiungere l'uovo e continuare ancora per pochi secondi. Versare la farina, il sale e le mandorle fino ad ottenere un impasto sodo che si staccherà dalle pareti. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola trasparente e lasciare in frigo per almeno 30 minuti prima di servirsene. Preriscaldare il forno a 180°-200°C.

Preparare i biscotti dando loro la forma di bustine da tè, servendosi preferibilmente di una "guida" [ che può essere una targhetta/tag, una sagoma di cartoncino ritagliata appositamente, etc.. ] e di una cannuccia per ottenere il foro in alto. Infornare per circa 10 minuti fino a doratura, e lasciar raffreddare. Nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e, con un pennello da cucina, distribuirlo in modo uniforme per metà, o due terzi, del biscotto. Infine, disporre i biscotti su un foglio di carta forno e lasciar riposare per almeno un'ora prima di gustare.


Tea bag cookies


FILE STAMPABILE:
❤ Ho realizzato le piccole etichette tipiche delle bustine da tè, potete scaricarle cliccando direttamente QUI: bisogna solo stampare, ritagliare e utilizzare del bakers twine o del cotone spesso per ricreare effettivamente le bustine da tè, come vedete in foto!  

❤ Ho scelto un font classico ( Alexandra Zeferino One ) rotondo ma mosso, per richiamare un po' l'atmosfera di questi giorni di festa! 

❤ Per stampare le etichette ho utilizzato una carta di lino bianca, ma sarebbero più particolari dei fogli colorati, magari rossi! Sbizzarritevi! ^____^

❤ Nella stessa pagina del pdf troverete sia la dicitura Buon Natale che Buone Feste


Tea bag cookies

Favourites of the week #89

28 novembre 2014



1. 2. 3. 4.

Biscotti vegani con zucchero di cocco

24 novembre 2014


Ciao amici! Oggi riprendo con gioia la rubrica Idee Golose per il Natale, nata ben 5 anni fa wow! e che mi diverto sempre tantissimo a curare, ispirata dall'idea che a Natale sia bello e significativo donare qualcosa di goloso preparato con le nostre mani! Ben presto arriveranno per voi tanti post a tema: come già in passato anche questa volta ci saranno spunti creativi e piccoli aiuti per personalizzare i vostri doni. Non mancherà, infine, la ricetta dell'ultimo minuto.. perciò, come si dice sempre in questi casi, stay tuned! ^__^

Dovete fare un regalo alla vostra amica vegana? Questa ricetta fa proprio per voi, e per lei! A dirla tutta, si tratta dei miei biscotti da colazione preferiti del momento, non riesco più a farne a meno: ne preparo sempre un bel po' nel weekend e li conservo in una scatola di latta per tutta la settimana.. se ci arrivano! Mi chiedo ancora come possano essere così buoni non avendo né latte, né burro, né uova! La loro particolarità sta soprattutto nello zucchero integrale dei fiori di cocco che ormai è diventato il mio zucchero prediletto: ha un sapore unico, ricco e speziato che non ho mai incontrato prima in un dolcificante e, cosa non da poco, si dice abbia anche un indice glicemico piuttosto basso.

❤ Grazie ad Emanuela per avermi fatto scoprire nel suo post questo zucchero e questi deliziosi biscotti: andate a dare un'occhiata al suo bellissimo blog e al suo canale Youtube, davvero da non perdere!


 [ Biscotti vegani con zucchero di cocco ]

Ingredienti per più di 30 biscotti:
uvetta sultanina 100g
farina integrale biologica 300g
fiocchi di avena piccoli 300g
succo di mele biologico 500ml
mandorle grattugiate 100g
vaniglia in polvere 1/2 cucchiaino
cannella in polvere 2 cucchiai
olio e.v.o. dal sapore delicato 4 cucchiai
zucchero di cocco 4 cucchiai

Riporto dal blog di Emanuela, con qualche lieve modifica: ammollare l'uvetta per circa 30 minuti, strizzarla e tenerla da parte. In una terrina capiente, mescolare farina, fiocchi di avena, mandorle e zucchero. Aggiungere poco alla volta il succo di mela, l’uvetta, la vaniglia, la cannella e l’olio e.v.o. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo ed appiccicoso. Foderare una teglia con la carta forno e, aiutandosi con due cucchiai, formare dei biscotti alti circa mezzo centimetro e larghi circa 4 cm, premendo leggermente col dorso del cucchiaio. Infornare a 200-220°C gradi per circa 20 minuti o fino a doratura.


Biscotti vegani con zucchero di cocco


SUGGERIMENTI:
❤ Per chi è di Bologna: ho acquistato lo zucchero di cocco Panela in pieno centro, nella Farmacia Comunale di piazza Maggiore. 

❤ Non ho ancora sperimentato personalmente, ma direi che anche questi biscotti possano essere aromatizzati e personalizzati come più si preferisce: per cui via libera a nocciole, noci, datteri &Co!


Biscotti vegani con zucchero di cocco

Favourites of the week #88

21 novembre 2014



1. 2. 3. 4.

Ratafià di mele cotogne

17 novembre 2014


Vi ho già confidato di essere un'amante delle mele cotogne, vero?  ^___* A me piacciono al naturale, con quella loro pastosità tutta unica. Ma sono ben consapevole che non sia così per tutti: come trasformarle, perciò, in qualcosa di un po' diverso dal solito? Ecco qui il ratafià di mele cotogne, un particolarissimo liquore digestivo dal sapore intenso e dolce, bisogna provarlo per capire realmente cosa intendo! E poi, non trovate anche voi sia una bella idea golosa e originale per il Natale ormai alle porte?


 [ Ratafià di mele cotogne ]

Ingredienti:
succo di mele cotogne 1/2 litro
grappa di ottima qualità, alcolica, 1 litro
cannella in polvere 1g
coriandolo in polvere 1g
zucchero semolato 250g


Servendosi di una centrifuga: da almeno 2 kg di frutta pulita e tagliata a pezzi, ricavare il succo di mele cotogne. Mescolare questo succo con la grappa, aggiungere cannella e coriandolo in polvere (o, a scelta, di chiodi di garofano) e lasciare in infusione almeno 8 giorni. Trascorso questo periodo, filtrare e aggiungere 250g di zucchero. Imbottigliare e far riposare per una decina di giorni prima di servire. Questa ricetta è tratta dalla rivista "Vita in Campagna" di ottobre 2013.

SUGGERIMENTI E IDEE:
❤ Vi consiglio di acquistare una grappa a 50° ( 50% vol ).

❤ Per preparare una deliziosa confettura di mele cotogne ecco qui la ricetta!

❤ E poi una ricetta un po' datata, ma sempre buonissima, per preparare un bel cake autunnale con mele cotogne, carote e mandorle!

Ratafià di mele cotogne

Favourites of the week #87

14 novembre 2014



1. 2. 3. 4.

Quiche con porri e patate

10 novembre 2014


Siete già in pieno mood natalizio? In giro per i negozi ci sono già mille palline e lucine colorate e commessi col cappello di Babbo Natale in testa.. e passare così presto dall'estate ottobrina al Natale mi ha divertita un sacco: non ci sono proprio più le mezze stagioni, ormai è un dato di fatto! ^__* Da pochi giorni anche nel mio piccolo negozietto online si respira atmosfera natalizia: Anemone's Shop si è preparato per l'occasione e vi aspetta, se vi va, per dare un tocco in più ai vostri pacchetti regalo!

In cucina, invece, procediamo a passi lenti e prepariamo una bella quiche con porri e patate, ricetta autunnale per eccellenza: da gustare tiepidina secondo me sprigiona tutto il suo sapore, è una di quelle ricette collaudate con cui andare sul sicuro, piace sempre a tutti! :-)


 [ Quiche con porri e patate ]

pasta brisée 1 rotolo
parmigiano grattugiato 100g
porri 3
panna fresca liquida 250ml
uova 2
patate 2
burro 50g
noce moscata q.b.
sale e pepe q.b.


Sbucciare le patate e affettarle molto finemente. Lavare i porri e tagliarli a rondelle sottili. Sciogliere il burro in una padella antiaderente e lasciarvi appassire le patate e i porri, aggiungendo un po' d'acqua e insaporendo con una presa di sale, pepe e noce moscata q.b. Lasciar stufare a fiamma dolce per 15 minuti circa, poi togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. In una terrina sbattere le uova con la panna e il parmigiano grattugiato, poi aggiungere il tutto al composto di verdure e mescolare delicatamente. Stendere la pasta brisée e foderare uno stampo di 20-22 cm di diametro rivestito con carta forno. Distribuire il composto sulla base di pasta e infornare, in forno già caldo, a 200 °C per circa 40 minuti. Questa ricetta è tratta da Pizze, focacce, torte salate de "la Grande Cucina" del Corriere della Sera, e modificata da me.

SUGGERIMENTI:
❤ Questa volta ero veramente di fretta, ma solitamente preparo anche la base con la ricetta infallibile della pate à quiche di Felder: ecco qui la ricetta!


Quiche con porri e patate

Favourites of the week #86

7 novembre 2014



1. 2. 3. 4.

Ciambella al caffè con fondi di caffè

3 novembre 2014


Buon lunedì amici! Oggi non prepariamo una semplice ciambella al caffè, oggi prepariamo LA ciambella al caffè, o almeno per il momento mi sembra di aver trovato la sua versione definitiva. ^___* Sì, avete letto bene: fondi di caffè! Anch'io all'inizio ho storto un po' il naso, ma mi son dovuta ricredere subito: mai sentito un sapore così intenso di caffè. Provatela se vi va qualcosa di diverso dal classico e intramontabile ciambellone da colazione!

 [ Ciambella al caffè con fondi di caffè ]

Ingredienti:
uova 3
zucchero integrale di canna 120g
farina 0 250g
olio e.v.o 80ml
caffè ristretto 100ml
fondi di caffè 1 ( ottenuto da una caffettiera da 3 tazze )
lievito per dolci 1/2 bustina
bicarbonato 1 cucchiaino da caffè


Setacciare la farina con il lievito e il bicarbonato. In una terrina lavorare per un paio di minuti le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio e.v.o ed incorporare a cucchiaiate la farina con il lievito. Aggiungere il caffè ristretto e continuare a mescolare. Infine aggiungere il fondo di caffè e lavorare brevemente. Versare il composto in una teglia imburrata e infarinata ed infornare, in forno già caldo, a 250°C. Subito dopo aver infornato, regolare la temperatura a 180°C e cuocere per circa 40 minuti.

SUGGERIMENTI:
❤ Lo stesso procedimento è valido anche per la planetaria.


Ciambella al caffè con fondi di caffè

Favourites of the week #85

31 ottobre 2014



1. 2. 3. 4.

Spiedini di polpette al forno

27 ottobre 2014


Buon lunedì amici, contenti sia arrivato il freddino? Io tantissimo, non vedevo l'ora di ritirare fuori le mie sciarpe! ^__* Oggi condivido con voi la mia ricetta jolly della domenica sera, quella che sta diventando a tutti gli effetti una tradizione casalinga, le polpette al forno. Piacciono sempre a tutti: si preparano in pochi minuti e si possono arricchire o aromatizzare nei modi più svariati, serve solo un po' di fantasia! :-) Lo spiedino, poi, dona quel simpatico tocco finger food che tanto ci piace!


 [ Spiedini di polpette al forno ]

Ingredienti per 4 persone:
carne tritata di manzo 200g
carne tritata di maiale 200g
parmigiano grattugiato ( o pecorino ) 4 cucchiai colmi
uovo 1
pane grattugiato 2 cucchiai
prezzemolo tritato q.b.
sale q.b. per insaporire la carne
pane grattugiato per la panatura q.b.


Preparare l'impasto mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti. Formare le polpette con le mani, passarle velocemente nel pane grattugiato e suddividerle equamente in 4 spiedini. Cuocere in forno già caldo a 250°C per circa 20-25 minuti. Controllare la cottura dopo 10-15 minuti, girare gli spiedini e bagnare le polpette con qualche cucchiaio di vino.
Questa è una ricetta di famiglia, viene dritta dritta da mamma T.

SUGGERIMENTI:
❤ Non trovate siano perfetti per un aperitivo con gli amici o per un'occasione dell'ultimo minuto? Serviteli tiepidi e sarà un successone!


Spiedini di polpette al forno

Favourites of the week #84

24 ottobre 2014

Favourites of the week #84


1. 2. 3. 4.

Confettura di mele cotogne

20 ottobre 2014


A voi piacciono le mele cotogne? Intendo da mangiare così, a pezzi, come una normale mela? Ve lo chiedo perché la maggior parte delle persone mi risponde con una faccia a metà tra il disgustato e lo scettico, come per dire: "Eh?? Ma sei matta?" No, no, non sono matta(credo): mi piacciono davvero, adoro quel sapore intenso e acidulo e quella consistenza pastosa. Certo, bisogna premunirsi di almeno mezzo litro d'acqua per spingere il mapazzone che ti si ferma in gola e sembra lì lì per strozzarti.. e allora? Non sarà un mapazzone a fermarmi! ^___*
Ma se volete gustare il sapore delle cotogne durante tutto l'anno e magari preferite un versione diciamo.. più soft, ecco, ho la soluzione per voi: una bella confettura per farcire biscotti e crostate!


 [ Confettura di mele cotogne ]

Ingredienti:
mele cotogne ( private della buccia e del torsolo ) tagliate a pezzi 1kg
buccia di 2 limoni tagliata a pezzettini
zucchero semolato 600g

La sera precedente alla preparazione vera e propria è preferibile tagliare la frutta, cospargerla di zucchero e lasciarla a macerare tutta la notte. Il giorno seguente versare il tutto - anche la buccia di limone - in una pentola dal fondo spesso e cuocere per circa 1 ora e 15 minuti. Servendosi di un minipimer, frullare grossolanamente il composto lasciando qualche pezzettino, rimettere sul fuoco per circa dieci minuti, e controllare la consistenza col classico metodo del piattino. Invasare immediatamente, capovolgere i barattoli di vetro per mezz’ora, riportarli nella posizione originale e coprirli per tenerli al caldo fino a raffreddamento.

SUGGERIMENTI:
❤ Se ce ne fosse la necessità, non appena il composto arriva a bollore, schiumare.

❤ Per verificare la cottura effettuare la “prova del piattino”: lasciar cadere da un cucchiaio qualche goccia di confettura su un piattino e verificarne la consistenza!


Confettura di mele cotogne

Favourites of the week #83

17 ottobre 2014

Favourites of the week #83


1. 2. 3. 4.

Butterfly cupcakes: cupcakes al cioccolato con cream cheese frosting al cocco

13 ottobre 2014


Siamo in quella dolcissima fase dell'anno in cui le temperature si prestano particolarmente ad accendere il forno: muffins, biscotti, ciambelle per la colazione, uhhh! quanto mi piace questo periodo, alzi la mano chi tra voi non si è già rimessa all'opera! ^___*

Quella di oggi, però, più che una ricetta vuole essere un'idea di presentazione, una variante alla classica decorazione col frosting ( ci piace ancora tanto, eh ) che vi ho proposto spesso qui sul blog. Così, la prossima volta che preparate dei cupcakes prima di tutto pensatemi :-P e se, in ordine casuale: a) non avete tanto tempo b) vi sentite arrugginite con il sac à poche c) volete divertirvi un po' con i vostri bimbi.. ricordatevi di provare anche questa versione! Tocco finale: disponete tutto su una bella alzatina e servite.. più scenografico di così!?!


 [ Cupcakes al cioccolato con cream 
cheese frosting al cocco ]


Ingredienti per 12-16 cupcakes:
cacao amaro in polvere di ottima qualità 50g
acqua bollente 140ml
burro molto morbido 115g
zucchero semolato 200g
uova grandi 2
farina 0 180g
sale 1 pizzico
lievito per dolci 2 cucchiaini scarsi

Per il cream cheese frosting al cocco:
burro molto morbido 60g
formaggio cremoso 180g
zucchero a velo 40
vaniglia in semi 1/2 cucchiaino
cocco in scaglie q.b.


In una terrina versare l’acqua bollente ed aggiungere il cacao amaro, mescolare bene fino a completo assorbimento e lasciar raffreddare. Foderare una teglia per muffins con i pirottini. Versare in una ciotola gli ingredienti secchi: setacciare la farina con il lievito, aggiungere il sale e tenere da parte. Preparare le basi: con uno sbattitore elettrico, in un'ampia terrina, battere a crema il burro con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere le uova, uno alla volta, assicurandosi che vengano assorbite completamente. Unire man mano la farina ed il lievito precedentemente setacciati. Infine, versare il composto di cacao e acqua ormai freddo. Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto liscio. Riempire i pirottini per circa 2/3 ed infornare per 20-25 minuti, in forno già caldo, a 180°C. Una volta pronte, lasciar raffreddare le basi.

Preparare il frosting: in una terrina, con lo sbattitore elettrico, battere a crema il burro. Aggiungere la vaniglia ed il formaggio cremoso fino ad ottenere un bel composto liscio. Sempre utilizzando le fruste elettriche, aggiungere lo zucchero a velo fino a che il tutto sia ben incorporato e pronto per la decorazione. Aggiungere cocco in scaglie a piacere e mescolare brevemente. Decorazione: tagliare la "cupoletta" del cupcake in modo da ottenere una tortina piatta in superficie. Ricavare le ali della farfalla tagliando questa cupoletta a metà, distribuire il frosting sulle tortine e, premendo un po', sistemare delicatamente le ali.


SUGGERIMENTI:
❤ Se vi dovesse servire: ricordate che le basi, una volta fredde, si possono congelare avvolte singolarmente in pellicola trasparente, e poi, decorare, poco prima di servire. E' preferibile scongelarle a temperatura ambiente, più o meno un'ora prima di decorarle. Naturalmente i cupcakes andranno consumati entro breve tempo!

❤ Ovviamente in questo caso vi servirà molto meno frosting del solito per decorare i cupcakes! Ecco perché la dose utilizzata è la metà rispetto a quella classica!

❤ Per dare un'occhiata ai tanti cupcakes ( e muffins ) del blog, date un'occhiata qui!

Favourites of the week #82

10 ottobre 2014

Favourites of the week #82


1. 2. 3. 4.

Frise pugliesi con lievito madre

6 ottobre 2014

Frise pugliesi con lievito madre

Io e le frise abbiamo un rapporto di vecchissima data, credo costituiscano uno dei miei ricordi culinari più antichi e cari. Sanno così tanto di casa: ricordo da sempre la mamma prepararle sulla spianatoia, accudirle e controllarle durante le lievitazione, infornarle e sfornarle. E, poi, papà condirle come solo lui sa fare, con quel pomodoro, quell'olio.. non c'è modo di replicarle, le sue sono le più buone! Così, ho pensato che non potesse proprio mancare sul blog una delle più collaudate ricette di famiglia: il procedimento non è dei più rapidi, anzi, ma la soddisfazione finale ripaga tutto, credetemi! Se doveste prepararle fatemi un fischio mi raccomando, ci tengo particolarmente! ^___^

E per voi: c'è un piatto, una ricetta, che più di altre significa casa?

 [ Frise pugliesi con lievito madre ]

Ingredienti per circa 14 frise:
farina 0 700g
semola rimacinata ( o farro ) 300g
olio e.v.o 100ml
sale grosso 15g
acqua tiepida 450ml
lievito madre 300-350g


In una terrina capiente mescolare le farine, aggiungere l’olio evo, un po’ d’acqua tiepida in cui avrete disciolto il sale, e sciogliere il lievito madre. Aggiungere altra acqua e impastare. Coprire la terrina, lasciar lievitare per 2 ore e tenere in caldo. Quando l’impasto sarà lievitato ( aumentato di volume ) rilavorare su un tagliere l’impasto, suddividerlo in 7 porzioni e creare le ciambelle. Sistemarle sul tagliere a distanza l’una dall’altra, coprire, tenere bene al caldo e lasciare lievitare ancora per almeno 2 ore. Riscaldare il forno a 250°C, sistemare le ciambelle in una teglia o direttamente sulla leccarda del forno e infornarle. Regolare immediatamente la temperatura del forno a 200°C e lasciare dorare per circa 15-20 minuti . A questo punto sfornare le ciambelle, lasciarle riposare 5 minuti ( affinché l’umidità si distribuisca uniformemente nelle ciambelle ) e procedere tagliandole a metà orizzontalmente in modo da ottenere due frise da ogni ciambella. Infornare nuovamente e regolare la temperatura a 180°C per circa 30 minuti. Far dorare e cuocere in maniera uniforme. Sfornare e lasciar raffreddare.
Questa è una ricetta di famiglia, viene dritta dritta da mamma T.


Frise pugliesi con lievito madre


SUGGERIMENTI:
❤ COME MANGIARLE? La maniera classica di prepararle è questa: bagnate la frisa per qualche secondo sotto acqua corrente o in una ciotola con acqua fredda: conditele con abbondante pomodoro, un pizzico di sale fino, un giro d’olio e assolutamente origano!!!

❤ Con questi ingredienti otterrete circa 7 ciambelle da infornare in un normale forno elettrico!

❤ Dopo aver tagliato a metà le ciambelle, se le 14 frise non dovessero trovare posto tutte insieme in forno, effettuate con quelle rimaste un’ulteriore infornata: le frise non ne risentiranno.

❤ Se non aveste a disposizione il lievito madre utilizzare 15g di lievito di birra: per il resto il procedimento è lo stesso!

❤ Se avete poco tempo potete saltare la prima lievitazione nella terrina: dopo aver impastato formate le ciambelle e mettetele direttamente a lievitare!


Frise pugliesi con lievito madre

PS: le frise che vedete in foto sono state cotte nel forno a legna!

Favourites of the week #81

3 ottobre 2014

Favourites of the week #81


1. 2. 3. 4.

Focaccia con l'uva

29 settembre 2014

Focaccia con l'uva

Iniziare un nuovo cammino spaventa. Ma dopo ogni passo che percorriamo ci rendiamo conto di come era pericoloso rimanere fermi. Oggi non scrivo altro, vi lascio con questo bellissimo pensiero di Roberto Benigni, particolarmente calzante per me in questo momento. E mi faccio un grande in bocca al lupo da sola, perché oggi è il mio nuovo giorno. Perché me lo merito..  :-)


 [ Focaccia con l'uva ]

Ingredienti per una teglia di circa 32-33cm di diametro:
farina 00 500g
acqua tiepida 250ml
sale grosso 7g
lievito di birra 5g
uva nera 3 grappoli medi
zucchero 3 cucchiai
olio e.v.o. 3 cucchiai

Preparare un normale impasto da pane con la farina, l’acqua, il lievito ed il sale. Coprire il panetto e lasciar lievitare almeno 3 ore o fino a quando l’impasto sia aumentato di volume. Trascorso questo tempo, stendere poco più della metà del panetto in una tortiera già oleata e disporre i chicchi d’uva privati dei semini, pressandoli leggermente. Spolverizzare con due cucchiai di zucchero semolato e due cucchiai d’olio, stendere l’impasto rimanente e coprire la base con l’uva, sigillando bene i bordi. Disporre in superficie ancora qualche chicco d’uva, spolverizzare con un cucchiaio di zucchero semolato e un cucchiaio d’olio e lasciar lievitare 2 ore. Infornare in forno già caldo a 250°C, regolare immediatamente la temperatura a 200°C e cuocere per circa 45 minuti.


SUGGERIMENTI:
 Questa focaccia è diversa dalla schiacciata che ho mangiato a Firenze: in questo caso si tratta proprio di una focacciona, non troppo dolce e bella spessa come piace a me! Con un bel po' di uva in più e con un impasto meno abbondante e sottile probabilmente otterreste la famosa schiacciata!

 L’uva che vedete in foto è della varietà cardinale.


Focaccia con l'uva

Favourites of the week #80

26 settembre 2014

Favourites of the week #80


1. 2. 3. 4.

Chi avrà vinto il giveaway di fine estate?

25 settembre 2014


[ Soundtrack: Ready Set Stay ]


 Grazie grazie grazie a tutti per aver partecipato e per le bellissime parole che mi avete scritto! Congratulazioni Elisabetta e.. non dire più di essere sfortunata, eh? ^___*

Confettura di prugne al limone e cannella

22 settembre 2014

Confettura di prugne al limone e cannella

A volte mi capita di andare a ritroso nel blog per riguardare un po' di foto e soprattutto per leggere qualche vecchio post: così, per vedere come andavano le cose, per richiamare alla memoria qualche particolare ormai sfuggito. E' cambiato tutto così vorticosamente negli ultimi tempi per me, che stento a ricordare cosa succedeva solo un anno fa.. ma è possibile??

E, infatti, avevo dimenticato il post dei buoni propositi: vi va di vedere insieme come sono andati?

❤ comprare un panno in mussola e una konjac sponge: ho preso il Clarisonic!
❤ pensare un po' meno e fregarmene un po' di più: mmmmh, bisogna applicarsi!
❤ imparare a fronteggiare meglio gli imprevisti: siamo sulla buona strada!
❤ perfezionare l'applicazione dell'eye-liner: yesss, ci siamo!
❤ vendere la vecchia reflex: fatto!
❤ riprendere la rubrica Favourites of the week che mi piace tanto: fatto!
❤ delegare, delegare, delegare: insomma, dai, può andare!
❤ comprare un buon pennello da sfumatura e una bb cream ecobio: ok!
❤ imparare a smacchiare le tovaglie: non c'è speranza, non ci riuscirò mai!
❤ mangiare più legumi: ahi ahi ahi..
❤ smettere di comprare mascara: ehm!? Ho fatto una notevole selezione però!
❤ smettere di fare foto storte con la nuova reflex e studiarne le millemila funzioni: ci siamo quasi!
❤ NON smettere MAI di sorridere: è diventato il mio motto!

Beh, che ne dite? Non è andata poi così male, vero? Ovviamente tranne i legumi e le tovaglie! ^__* Ma adesso basta digressioni: passiamo alla semplicissima ricetta di questo lunedì, una confettura di una bontà sorprendente, piace da matti anche a chi non ama le prugne!


 [ Confettura di prugne al limone e cannella ]

Ingredienti:
prugne lavate e pulite 1kg
zucchero di canna 700g
scorza di 2 limoni tagliata a piccoli pezzi
cannella in polvere 2 cucchiai


Versare in una pentola dal fondo spesso le prugne, lo zucchero, la buccia di limone e cuocere per circa 1 ora, verificando la cottura con la classica “prova del piattino”. A fine cottura aggiungere i due cucchiai di cannella in polvere e mescolare molto bene. Invasare immediatamente la confettura ancora bollente, capovolgere i barattoli di vetro per mezz’ora, riportarli nella posizione originale e coprirli per tenerli al caldo fino a raffreddamento.


SUGGERIMENTI:
❤ Per verificare la cottura effettuare la “prova del piattino”: lasciar cadere da un cucchiaio qualche goccia di confettura su un piattino e verificarne la consistenza!

Confettura di prugne al limone e cannella

Giveaway di fine estate!

15 settembre 2014


Ed ecco una sorpresina per voi! Che ne dite di festeggiare insieme il raggiungimento dei 1000 amici del blog con un bel giveaway di fine estate? ^____^ E' solo un piccolo pensiero per ringraziarvi di tutto l'affetto che mi ha inondato in questi anni: io ci credo davvero, tramite la condivisione e il confronto è possibile instaurare dei bei legami tra le persone..

Il funzionamento è il solito, già collaudato più volte: il giveaway è aperto a tutti, è sufficiente lasciare un commento [ solo uno, mi raccomando! ] al post. E riprendendo quanto già scritto in precedenza: "Se mi conoscete almeno un po' saprete quanto non mi piacciano quei giveaways in cui è necessario iscriversi al blog, diventare fan e robina bella: perciò qui l'unica cosa che si richiede è un commento, e magari, ma solo se vi va, lasciare due righe. Scrivete quello che vi pare, una critica, un consiglio, un suggerimento, insomma mi farebbe davvero piacere un vostro riscontro!" ^___^

Il premio proviene direttamente dal mio negozietto su Etsy, Anemone's Shop, e si compone di:

❤ 1 set da 20 centrini rosa a forma di cuore
❤ 1 set da 40 adesivi di carta kraft a forma di cuore
❤ 1 set da 15 cannucce bianche a pois neri
❤ 1 set da 15 cannucce bianche a pois viola
❤ 1 set da 10 Sacchettini di carta con roselline fucsia
❤ 1 set da 10 etichette grandi di carta kraft

Il giveaway parte ufficialmente oggi 15 settembre 2014 e si concluderà domenica 21 settembre alle 23:00. Il fortunato vincitore verrà estratto utilizzando random.org o miniwebtool.com e sarà rivelato dopo pochi giorni in un post apposito.

Last but not least: please, corredate i commenti di nome+mail, così potrò contattarvi qualora vinceste proprio voi! :-)

IMPORTANTISSIMO: se fosse necessario ( è già successo in passato ) mi riserverò la possibilità di eliminare commenti doppi e/o privi di mail. Ad esempio, tra 2 commenti dello stesso autore anonimo verrà eliminato quello senza mail.

Giveaway di fine estate..



❤ Buona fortuna a tutti! :-D

Favourites of the week #79

12 settembre 2014

Favourites of the week #79


1. 2. 3. 4.

Passata di pomodoro "addormentata"

8 settembre 2014

Passata di pomodoro "addormentata"

Ciao amici! ^____^ Come va, com'è andata la vostra estate? La mia benissimo: a fine luglio ho trascorso una splendida settimana a Budapest, città incantevole ed estremamente variegata, che porta ancora con sé molti segni di una storia cruenta e tormentata. Abbiamo deciso di percorrerla solo a piedi, in modo da viverla a pieno, perdendoci nelle tante viuzze cittadine e cercando di cogliere, senza riuscirci, qualche parola di una delle più difficili lingue al mondo, il magiaro.. la cosiddetta lingua del diavolo!

Ora, invece, sono a Bologna, dopo aver trascorso venti giorni da me in Puglia. Mi sono rilassata e ho goduto al massimo della mia famiglia e della mia meravigliosa terra, così piena di turisti curiosi! Proprio a casa, con la mia mammina, abbiamo preparato questa passata di pomodoro, tipica delle nostre zone: tantissime famiglie pugliesi in questi giorni preparavano le conserve per i mesi invernali, lo fate anche voi? :-)


 [ Passata di pomodoro "addormentata" ]

Ingredienti:
pomodori datterino ( o ciliegino  ) 2kg
sale grosso

Lavare i pomodori, tagliarli e metà e metterli a cuocere in una pentola dal fondo spesso. Portare a bollore e far cuocere per 5 minuti. Con un mescolo forato prelevare i pomodori e passarli in un passaverdura. Rimettere la passata nella pentola, aggiungere 7g di sale per ogni litro di passata e mettere sul fuoco, portare a bollore e cuocere per 3 minuti, rimestando spesso per evitare che la passata si attacchi al fondo della pentola. Invasare immediatamente, coprire i barattoli ( o bottiglie  ) di vetro, coprire con una coperta per almeno 12 ore, fino a completo raffreddamento.


SUGGERIMENTI:
❤ Questa passata si chiama addormentata perché riposa a lungo sotto la coperta! ^___*

❤ La coperta è assolutamente necessaria affinché il calore si disperda molto lentamente e in maniera uniforme! ^___*

❤ Quando si utilizza questa passata per fare sughi non occorre aggiungere sale!

Passata di pomodoro "addormentata"


❤ Ci rileggiamo prestissimo con una piccola sorpresa per voi!  ^___^
© Anemone in Cucina. Design by FCD.