Favourites of the week #70

27 settembre 2013

Favourites of the week #70


1. 2. 3. 4.

Farinata di ceci

24 settembre 2013

Farinata di ceci

Un po' di tempo fa vedo la farina di ceci in bella vista sugli scaffali di un supermercato biologico: è in offerta, la prendo! Mi serve per un motivo non prettamente culinario - non ridete - ma come metodo alternativo per lavare i capelli. Probabilmente molte di voi lo sapranno già, magari altre no, fatto sta che chi si è avvicinato ai prodotti naturali da un po' sa bene quanto sia acclamato questo "shampoo"!
Di solito si procede creando una pappetta con farina di ceci, argilla verde, acqua, aceto e, a discrezione, qualche goccia di olio essenziale. Ebbene, tutta questa solfa per dirvi che ancora non mi sono cimentata nell'impresa perché, alla fine, invece dello shampoo ho preparato la farinata di ceci: ecco, come al solito la gola batte tutto! *____*'


 [ Farinata di ceci ]

Ingredienti per una teglia da circa 28cm di diametro:
farina di ceci 200g
acqua fredda 500ml
olio extravergine d'oliva 4 cucchiai
sale grosso 2 cucchiaini
rosmarino fresco 4 rametti
pepe macinato fresco a piacere


Versare l'acqua fredda in una terrina con 1 cucchiaio d'olio. Sbattendo, incorporare lentamente la farina di ceci ed il sale, fino ad ottenere un composto cremoso e senza grumi. Coprire e lasciar riposare in frigo almeno per almeno 30 minuti. Preriscaldare il forno al massimo della temperatura ( per me 250°C ), ungere lo stampo con l'olio d'oliva rimanente utilizzando un pennello da cucina. Mescolare l'impasto e versarlo nello stampo, spolverizzare con il rosmarino e cuocere per circa 20 minuti o fino a doratura completa. Servire tiepida, dopo aver spolverizzato con sale e pepe. La ricetta è tratta da Pizze & focacce di Sale&Pepe Collection.


Farinata di ceci


SUGGERIMENTI:
❤ Questa è a tutti gli effetti una ricetta per celiaci: la farina di ceci non contiene glutine ed infatti, sul libro da cui la ricetta è tratta, la farinata viene indicata anche come ottima base pizza, magari condita con gamberoni, pomodori e pancetta a cubetti. Insomma, da provare!

❤ E' possibile preparare il composto la sera precedente, farlo riposare in frigo tutta la notte, e preparare la farinata il giorno seguente.


Farinata di ceci

Favourites of the week #69

20 settembre 2013

Favourites of the week #69


1. 2. 3. 4.

Gelato alle pere caramellate, cannella e cioccolato fondente

17 settembre 2013

Gelato alle pere caramellate e cioccolato

Eh sì, è ancora tempo di gelato! Ma, scusate, in fin dei conti: il gelato va mai fuori stagione? :-P Quest'anno, se riesco, mi piacerebbe prepararne anche in autunno/inverno, magari super speziati in versione natalizia o variegati al cioccolato e arricchiti con biscottini in pezzi.. mhhhh, oddio che fame mi viene alla sola idea! ^___* Non divaghiamo troppo, pensiamo alla ricetta del giorno: si tratta del miglior gelato che abbia mai preparato finore con la mia fida gelatiera acquistata - un annetto fa - da Lidl. Cremoso, particolare, ricco, insomma una vera delizia che vi straconsiglio di preparare il prima possibile, non vi deluderà.. scommettiamo? ^___^


 [ Gelato alle pere caramellate, cannella e cioccolato fondente ]

Ingredienti per circa 1 litro di gelato:
pere 300-350g
zucchero di canna bio 90g
panna fresca liquida 500ml
cioccolato fondente di ottima qualità 70g
cannella in polvere un pizzico


Lavare e sbucciare le pere, poi tagliarle in pezzi. Ridurre in pezzi piccoli anche il cioccolato fondente e tenere da parte. Versare lo zucchero in un grande tegame a fondo spesso e cuocere a fuoco vivace, prestando particolare attenzione. Quando lo zucchero sarà completamente sciolto e si sarà raggiunto il colore ed il grado di cottura desiderati ( in questo caso un ambrato scuro ) aggiungere i pezzi di pera per caramellarli. 

Servendosi di una spatola in silicone, mescolare il tutto e far sciogliere gli eventuali blocchi compatti di zucchero che si saranno formati con la riduzione della temperatura ( causata dall'aggiunta delle pere ). Continuare a cuocere per 10 minuti, fino a quando le pere saranno cotte. Togliere dal fuoco e, a filo, aggiungere la panna liquida fino a completo assorbimento. Lasciar raffreddare a temperatura ambiente, poi con un frullatore ad immersione frullare bene il tutto. Riporre in frigo per circa 4 ore, poi versare nella gelatiera e, secondo le indicazioni della macchina, preparare il gelato! Dopo circa 10 minuti dall'accensione della gelatiera, aggiungere al composto il cioccolato fondente in pezzi.
La ricetta è tratta dal blog What About Second Breakfast, tradotta e modificata da me.


SUGGERIMENTI: 
❤ Fate super attenzione a non scottarvi: la temperatura che raggiunge lo zucchero in cottura è altissima! Mi è successo più volte.. della serie provare per credere?? =___=' Avrei preferito di no!! ^___*

❤ A seconda dei gusti potete aromatizzare il gelato come più vi piace: io ho aggiunto cioccolato fondente e cannella, ma le alternative sono davvero tantissime! E, perché no, una versione con le mele caramellate come la mettiamo?


Gelato alle pere caramellate e cioccolato

Favourites of the week #68

13 settembre 2013

Favourites of the week #68


1. 2. 3. 4.

Insalata con crostini e pomodorini alla robiola e basilico: l'insalata prêt-à-porter!

10 settembre 2013

Insalata con crostini e pomodorini alla robiola e basilico

E adesso iniziamo a fare sul serio, era ora di riprendere con le ricette! ^___^ Immaginare un piatto, prepararlo e fotografarlo sono decisamente le cose che amo di più! Quella che vi propongo questo martedì è una ricetta ancora tutta estiva, colorata e sfiziosa: un'insalata "ricca" da gustare in pausa pranzo o perfetta per un picnic in compagnia! Voi che ne dite? ^__*

 [ Insalata con crostini e pomodorini alla robiola e basilico ]

Ingredienti per 2 persone:
insalata iceberg a piacere
pomodorini ciliegia 12
olive nere 50-60g
robiola 100g
pane tipo pugliese 4 fette piccole
basilico 5 foglie
olio extravergine di oliva 4 cucchiai
sale e pepe q.b

Lavare i pomodorini ciliegia, tagliarli a metà e svuotarli con l’aiuto di un cucchiaino, salarli internamente, capovolgerli e lasciarli riposare, in modo che perdano l’acqua di vegetazione. Lavare e sgocciolare l'insalata.
Preparare i crostini: con un pennello da cucina spennellare ogni fetta di pane con un cucchiaino d'olio e.v.o e tostarle sotto il grill del forno, 2-3 minuti per lato.
Tritare il basilico non troppo finemente e amalgamarlo alla robiola, lasciar riposare in frigo per circa 30 minuti. Riempire con questa farcia i pomodorini e ricomporli unendo le due metà. Raccogliere tutti gli ingredienti in un’insalatiera, condire con il restante olio extravergine, una presa di sale e pepe nero macinato al momento. Mescolare con cura e servire subito o trasferire in contenitori ermetici da viaggio.
La ricetta è tratta da "Insalate" de La Grande Cucina del Corriere della Sera, e rivisitata da me.

Insalata con crostini e pomodorini alla robiola e basilico

❤ Mi piace molto l'idea di un'insalata prêt-à-porter gustosa e bella da vedere! Come tocco finale -voi mi conoscete, io non sono mai contenta se non do un tocco personale al tutto- mi son divertita a preparare una semplicissima ghirlanda con dei cuori di carta e un po' di bakers twine e a decorare le posate di legno con del masking tape a pois colorati! Così anche il contenitore è carino ed io più contenta! ^__*

SUGGERIMENTI:
❤ L'idea dei pomodorini ripieni si adatta bene a svariate occasioni, non solo alle insalate! Potete tranquillamente proporli come aperitivo leggero e accompagnarli a qualche stuzzichino e.. ad un bel calice di vino bianco! ^__* 

Insalata con crostini e pomodorini alla robiola e basilico

Favourites of the week #67

6 settembre 2013

Favourites of the week #67


1. 2. 3. 4.

Buon settembre, sono tornata! [ Foto e buoni propositi ]

3 settembre 2013

Allora, vogliamo riprendere in mano le redini di questo blog? ^____^
Ciao a tutti amici, come state? Spero benone! I mesi estivi son passati così in fretta che ci ritroviamo, senza quasi accorgercene, già a settembre.. a riprendere i vecchi ritmi e le vecchie abitudini! Mi siete mancati moltissimo, e non vedevo l'ora di tornare a scrivere, ma mi son successe un casino di cose strane di recente.. per fortuna ora è quasi tutto risolto e son pronta a ricominciare con una nuova stagione di ricette, foto e tanti spunti da condividere!

Un mese fa son tornata per la terza volta a Stoccolma, passando prima per Copenhagen: ormai anche le pietre conoscono la mia passione per i paesi nordici, e questo viaggio è stato meraviglioso, quel raggio di sole che mancava da un po' nella mia vita. Ecco qualche foto per voi!


COPENHAGEN

Copenhagen

Copenhagen

Copenhagen

Copenhagen

Copenhagen

Copenhagen

Copenhagen


STOCCOLMA
E poi lei, Stoccolma: questa volta ci siamo concentrati su quelle zone che ancora non conoscevamo, ma siamo anche tornati nei nostri luoghi del cuore, dove ci siamo rilassati tra un kanelbullar e un succo di rabarbaro.. potevano mai mancare? :-P


Stoccolma

Stoccolma

Stoccolma

Stoccolma

Stoccolma

Stoccolma

Stoccolma

Stoccolma

Stoccolma


E per finire in bellezza, come nelle migliori delle tradizioni, facciamo un po' di buoni propositi per il futuro, magari è la volta buona!

Rigorosamente in ordine sparso:
❤ comprare un panno in mussola e una konjac sponge
❤ pensare un po' meno e fregarmene un po' di più ( questa è immancabile! )
❤ imparare a fronteggiare meglio gli imprevisti
❤ perfezionare l'applicazione dell'eyeliner
❤ vendere la vecchia reflex
❤ riprendere la rubrica Favourites of the week che mi piace tanto
❤ delegare, delegare, delegare
❤ comprare un buon pennello da sfumatura e una bb cream ecobio
❤ imparare a smacchiare le tovaglie
❤ mangiare più legumi
❤ smettere di comprare mascara
❤ smettere di fare foto storte con la nuova reflex e studiarne le millemila funzioni *____*
❤ NON smettere MAI di sorridere

.. e la lista sarebbe ancora lunga ma, lo faccio per voi, mi fermo qui!
Quali sono invece i vostri buoni propositi? Se vi va di condividerli con me fate pure! :-D


© Anemone in Cucina. Design by FCD.