Torta di farro e ricotta: "pastiera leggera"

TORTA DI FARRO E RICOTTA ( PASTIERA LEGGERA )

Tanti anni fa (nel lontano 2009, sigh) vi ho proposto la ricetta della vera pastiera napoletana. Una ricetta preziosa che mi era stata donata da campani doc, tramandata da madre in figlia e preparata di anno in anno in occasione delle festività pasquali. Oggi rivisito la ricetta originale (che rimane sempre una garanzia, per me è sacra eh!!) riducendo di molto le quantità e sostituendo uno degli ingredienti principali, il grano, con il farro decorticato. Buone giornate di festa a tutti voi!


[Torta di farro decorticato e ricotta: pastiera leggera]

Ingredienti per una tortiera da circa 24 cm di diametro
Frolla:
farina 0 200g
burro morbido 75g
zucchero di canna 75g
uova 1
sale fino 1 pizzico
farina per il piano di lavoro

Ripieno:
farro decorticato 130g
latte ps 2 bicchieri (circa 300ml)
buccia grattugiata di limone 1
ricotta vaccina 300g
zucchero di canna 200g
tuorli 3 + 3 albumi montati a neve
pinoli 50g
vaniglia in semi la punta di un coltello
cannella 1 pizzico


Procedimento: la sera precedente mettere in ammollo in acqua fredda il farro.
Il giorno dopo: sciacquare bene e scolare il farro. In una pentola versare il latte e il farro e bollire a fuoco dolce per circa 30 minuti, fino a completo assorbimento del latte. Se il latte dovesse asciugarsi troppo, aggiungerne dell’altro latte caldo.

Preparare la frolla: togliere dal frigo il burro almeno 30 minuti prima di utilizzarlo. Nella ciotola del mixer: versare uovo, zucchero di canna, burro a pezzetti e sale ed azionare per qualche secondo. Aggiungere la farina setacciata ed azionare ancora per pochi secondi fino ad ottenere una frolla che si attacca alle pareti. Avvolgere la frolla in pellicola trasparente e riporre in frigo.

Preparare il ripieno: in una terrina capiente lavorare a crema la ricotta, unirvi lo zucchero, aggiungere i 3 tuorli leggermente sbattuti, i pinoli, il farro, la vaniglia, la cannella, la buccia grattugiata di limone e alla fine gli albumi montati a neve non troppo ferma.

Comporre il dolce: scaldare il forno a 200°C, una teglia di 24cm di diametro e alta almeno 5cm. Togliere un po’ di pasta per formare in seguito le strisce (6 strisce: 3+3).
Stendere su carta forno la frolla e sistemare carta e frolla nella teglia: versare il composto, livellare i bordi della frolla se ce ne fosse bisogno e formare con la frolla tenuta da parte le strisce: 3+3 per formare 3 grossi croci. Infornare per 70 minuti: i primi 40 minuti a 200°C, poi per il resto abbassare a 180°C. Questa ricetta è tratta da uno primi numeri di Cucinare Bene: purtroppo non ho il numero preciso della rivista, ma solo una pagina strappata! :-P


SUGGERIMENTI:
❤ Fare raffreddare completamente il farro prima di preparare il ripieno.
❤ Non scaldare troppo la pasta col mixer.
Questa è una ricetta particolarmente sperimentata in famiglia: per cui non abbiate timore, è buonissima! :-)

Nessun commento

Posta un commento

Mari

La mia foto
Bologna, Italy
[ Anemone's Corner è il giardino segreto di una portatrice sana di golosità. Qui crescon come funghi muffins colorati e sboccian profumati biscotti e lievitati ]

Contact

Nome

Email *

Messaggio *