Favourites of the week #85

31 ottobre 2014



1. 2. 3. 4.

Spiedini di polpette al forno

27 ottobre 2014


Buon lunedì amici, contenti sia arrivato il freddino? Io tantissimo, non vedevo l'ora di ritirare fuori le mie sciarpe! ^__* Oggi condivido con voi la mia ricetta jolly della domenica sera, quella che sta diventando a tutti gli effetti una tradizione casalinga, le polpette al forno. Piacciono sempre a tutti: si preparano in pochi minuti e si possono arricchire o aromatizzare nei modi più svariati, serve solo un po' di fantasia! :-) Lo spiedino, poi, dona quel simpatico tocco finger food che tanto ci piace!


 [ Spiedini di polpette al forno ]

Ingredienti per 4 persone:
carne tritata di manzo 200g
carne tritata di maiale 200g
parmigiano grattugiato ( o pecorino ) 4 cucchiai colmi
uovo 1
pane grattugiato 2 cucchiai
prezzemolo tritato q.b.
sale q.b. per insaporire la carne
pane grattugiato per la panatura q.b.


Preparare l'impasto mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti. Formare le polpette con le mani, passarle velocemente nel pane grattugiato e suddividerle equamente in 4 spiedini. Cuocere in forno già caldo a 250°C per circa 20-25 minuti. Controllare la cottura dopo 10-15 minuti, girare gli spiedini e bagnare le polpette con qualche cucchiaio di vino.
Questa è una ricetta di famiglia, viene dritta dritta da mamma T.

SUGGERIMENTI:
❤ Non trovate siano perfetti per un aperitivo con gli amici o per un'occasione dell'ultimo minuto? Serviteli tiepidi e sarà un successone!


Spiedini di polpette al forno

Favourites of the week #84

24 ottobre 2014

Favourites of the week #84


1. 2. 3. 4.

Confettura di mele cotogne

20 ottobre 2014


A voi piacciono le mele cotogne? Intendo da mangiare così, a pezzi, come una normale mela? Ve lo chiedo perché la maggior parte delle persone mi risponde con una faccia a metà tra il disgustato e lo scettico, come per dire: "Eh?? Ma sei matta?" No, no, non sono matta(credo): mi piacciono davvero, adoro quel sapore intenso e acidulo e quella consistenza pastosa. Certo, bisogna premunirsi di almeno mezzo litro d'acqua per spingere il mapazzone che ti si ferma in gola e sembra lì lì per strozzarti.. e allora? Non sarà un mapazzone a fermarmi! ^___*
Ma se volete gustare il sapore delle cotogne durante tutto l'anno e magari preferite un versione diciamo.. più soft, ecco, ho la soluzione per voi: una bella confettura per farcire biscotti e crostate!


 [ Confettura di mele cotogne ]

Ingredienti:
mele cotogne ( private della buccia e del torsolo ) tagliate a pezzi 1kg
buccia di 2 limoni tagliata a pezzettini
zucchero semolato 600g

La sera precedente alla preparazione vera e propria è preferibile tagliare la frutta, cospargerla di zucchero e lasciarla a macerare tutta la notte. Il giorno seguente versare il tutto - anche la buccia di limone - in una pentola dal fondo spesso e cuocere per circa 1 ora e 15 minuti. Servendosi di un minipimer, frullare grossolanamente il composto lasciando qualche pezzettino, rimettere sul fuoco per circa dieci minuti, e controllare la consistenza col classico metodo del piattino. Invasare immediatamente, capovolgere i barattoli di vetro per mezz’ora, riportarli nella posizione originale e coprirli per tenerli al caldo fino a raffreddamento.

SUGGERIMENTI:
❤ Se ce ne fosse la necessità, non appena il composto arriva a bollore, schiumare.

❤ Per verificare la cottura effettuare la “prova del piattino”: lasciar cadere da un cucchiaio qualche goccia di confettura su un piattino e verificarne la consistenza!


Confettura di mele cotogne

Favourites of the week #83

17 ottobre 2014

Favourites of the week #83


1. 2. 3. 4.

Butterfly cupcakes: cupcakes al cioccolato con cream cheese frosting al cocco

13 ottobre 2014


Siamo in quella dolcissima fase dell'anno in cui le temperature si prestano particolarmente ad accendere il forno: muffins, biscotti, ciambelle per la colazione, uhhh! quanto mi piace questo periodo, alzi la mano chi tra voi non si è già rimessa all'opera! ^___*

Quella di oggi, però, più che una ricetta vuole essere un'idea di presentazione, una variante alla classica decorazione col frosting ( ci piace ancora tanto, eh ) che vi ho proposto spesso qui sul blog. Così, la prossima volta che preparate dei cupcakes prima di tutto pensatemi :-P e se, in ordine casuale: a) non avete tanto tempo b) vi sentite arrugginite con il sac à poche c) volete divertirvi un po' con i vostri bimbi.. ricordatevi di provare anche questa versione! Tocco finale: disponete tutto su una bella alzatina e servite.. più scenografico di così!?!


 [ Cupcakes al cioccolato con cream 
cheese frosting al cocco ]


Ingredienti per 12-16 cupcakes:
cacao amaro in polvere di ottima qualità 50g
acqua bollente 140ml
burro molto morbido 115g
zucchero semolato 200g
uova grandi 2
farina 0 180g
sale 1 pizzico
lievito per dolci 2 cucchiaini scarsi

Per il cream cheese frosting al cocco:
burro molto morbido 60g
formaggio cremoso 180g
zucchero a velo 40
vaniglia in semi 1/2 cucchiaino
cocco in scaglie q.b.


In una terrina versare l’acqua bollente ed aggiungere il cacao amaro, mescolare bene fino a completo assorbimento e lasciar raffreddare. Foderare una teglia per muffins con i pirottini. Versare in una ciotola gli ingredienti secchi: setacciare la farina con il lievito, aggiungere il sale e tenere da parte. Preparare le basi: con uno sbattitore elettrico, in un'ampia terrina, battere a crema il burro con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere le uova, uno alla volta, assicurandosi che vengano assorbite completamente. Unire man mano la farina ed il lievito precedentemente setacciati. Infine, versare il composto di cacao e acqua ormai freddo. Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto liscio. Riempire i pirottini per circa 2/3 ed infornare per 20-25 minuti, in forno già caldo, a 180°C. Una volta pronte, lasciar raffreddare le basi.

Preparare il frosting: in una terrina, con lo sbattitore elettrico, battere a crema il burro. Aggiungere la vaniglia ed il formaggio cremoso fino ad ottenere un bel composto liscio. Sempre utilizzando le fruste elettriche, aggiungere lo zucchero a velo fino a che il tutto sia ben incorporato e pronto per la decorazione. Aggiungere cocco in scaglie a piacere e mescolare brevemente. Decorazione: tagliare la "cupoletta" del cupcake in modo da ottenere una tortina piatta in superficie. Ricavare le ali della farfalla tagliando questa cupoletta a metà, distribuire il frosting sulle tortine e, premendo un po', sistemare delicatamente le ali.


SUGGERIMENTI:
❤ Se vi dovesse servire: ricordate che le basi, una volta fredde, si possono congelare avvolte singolarmente in pellicola trasparente, e poi, decorare, poco prima di servire. E' preferibile scongelarle a temperatura ambiente, più o meno un'ora prima di decorarle. Naturalmente i cupcakes andranno consumati entro breve tempo!

❤ Ovviamente in questo caso vi servirà molto meno frosting del solito per decorare i cupcakes! Ecco perché la dose utilizzata è la metà rispetto a quella classica!

❤ Per dare un'occhiata ai tanti cupcakes ( e muffins ) del blog, date un'occhiata qui!

Favourites of the week #82

10 ottobre 2014

Favourites of the week #82


1. 2. 3. 4.

Frise pugliesi con lievito madre

6 ottobre 2014

Frise pugliesi con lievito madre

Io e le frise abbiamo un rapporto di vecchissima data, credo costituiscano uno dei miei ricordi culinari più antichi e cari. Sanno così tanto di casa: ricordo da sempre la mamma prepararle sulla spianatoia, accudirle e controllarle durante le lievitazione, infornarle e sfornarle. E, poi, papà condirle come solo lui sa fare, con quel pomodoro, quell'olio.. non c'è modo di replicarle, le sue sono le più buone! Così, ho pensato che non potesse proprio mancare sul blog una delle più collaudate ricette di famiglia: il procedimento non è dei più rapidi, anzi, ma la soddisfazione finale ripaga tutto, credetemi! Se doveste prepararle fatemi un fischio mi raccomando, ci tengo particolarmente! ^___^

E per voi: c'è un piatto, una ricetta, che più di altre significa casa?

 [ Frise pugliesi con lievito madre ]

Ingredienti per circa 14 frise:
farina 0 700g
semola rimacinata ( o farro ) 300g
olio e.v.o 100ml
sale grosso 15g
acqua tiepida 450ml
lievito madre 300-350g


In una terrina capiente mescolare le farine, aggiungere l’olio evo, un po’ d’acqua tiepida in cui avrete disciolto il sale, e sciogliere il lievito madre. Aggiungere altra acqua e impastare. Coprire la terrina, lasciar lievitare per 2 ore e tenere in caldo. Quando l’impasto sarà lievitato ( aumentato di volume ) rilavorare su un tagliere l’impasto, suddividerlo in 7 porzioni e creare le ciambelle. Sistemarle sul tagliere a distanza l’una dall’altra, coprire, tenere bene al caldo e lasciare lievitare ancora per almeno 2 ore. Riscaldare il forno a 250°C, sistemare le ciambelle in una teglia o direttamente sulla leccarda del forno e infornarle. Regolare immediatamente la temperatura del forno a 200°C e lasciare dorare per circa 15-20 minuti . A questo punto sfornare le ciambelle, lasciarle riposare 5 minuti ( affinché l’umidità si distribuisca uniformemente nelle ciambelle ) e procedere tagliandole a metà orizzontalmente in modo da ottenere due frise da ogni ciambella. Infornare nuovamente e regolare la temperatura a 180°C per circa 30 minuti. Far dorare e cuocere in maniera uniforme. Sfornare e lasciar raffreddare.
Questa è una ricetta di famiglia, viene dritta dritta da mamma T.


Frise pugliesi con lievito madre


SUGGERIMENTI:
❤ COME MANGIARLE? La maniera classica di prepararle è questa: bagnate la frisa per qualche secondo sotto acqua corrente o in una ciotola con acqua fredda: conditele con abbondante pomodoro, un pizzico di sale fino, un giro d’olio e assolutamente origano!!!

❤ Con questi ingredienti otterrete circa 7 ciambelle da infornare in un normale forno elettrico!

❤ Dopo aver tagliato a metà le ciambelle, se le 14 frise non dovessero trovare posto tutte insieme in forno, effettuate con quelle rimaste un’ulteriore infornata: le frise non ne risentiranno.

❤ Se non aveste a disposizione il lievito madre utilizzare 15g di lievito di birra: per il resto il procedimento è lo stesso!

❤ Se avete poco tempo potete saltare la prima lievitazione nella terrina: dopo aver impastato formate le ciambelle e mettetele direttamente a lievitare!


Frise pugliesi con lievito madre

PS: le frise che vedete in foto sono state cotte nel forno a legna!

Favourites of the week #81

3 ottobre 2014

Favourites of the week #81


1. 2. 3. 4.

Instagram

© Anemone in Cucina. Design by FCD.