Quiche di funghi e pomodorini canditi

29 ottobre 2012

Quiche di funghi e pomodorini canditi

Voi mi conoscete, è scritto anche nel banner accanto: io sono a tutti gli effetti una portatrice sana di golosità, impazzisco per i dolci, mamma mia non potrei vivere senza! Ma al solo ricordo di questa torta salata mi si attiva la salivazione, è stranissimo, non mi succede quasi mai.. con i salati! ^__* Per cui, credo di poter spedire questa quiche dritta dritta nell'olimpo delle ricette preferite: preparata in una bella domenica di inizio autunno, una di quelle giornate assolate e lente, in cui sei riuscita a svegliarti prestissimo, a fare pulizie e lavatrici, preparare due cakes dolci per la settimana [ da porzionare e congelare! L'avete mai fatto? Per me è comodissimo!  ], fare qualche foto e, visto che ci sei, anche questa delizia per pranzo!


 [ Quiche di funghi e pomodorini canditi ]

Ingredienti per una tortiera di circa 20-23 cm di diametro:
pasta brisée fresca 1 rotolo
funghi pleurotus 300g, i miei preferiti
aglio 1 spicchio
pomodorini ciliegia 9-10
zucchero di canna 1 cucchiaio
panna fresca 250ml
uovo 1
pecorino romano 50g
olio piccante 1 cucchiaio
sale e olio e.v.o q.b.
prezzemolo 1 mazzetto


Tagliare a metà i pomodorini, svuotarli, sistemarli su una placca da forno e cospargerli con zucchero di canna e sale: far disidratare 20 minuti in forno ventilato a 180°C. Nel frattempo, tagliare i funghi e rosolarli con un paio di cucchiai d'olio e.v.o e uno spicchio d'aglio. Lasciar raffreddare.
Foderare la tortiera con la pasta brisée e distribuirvi i funghi e i pomodorini canditi. In una terrina sbattere l'uovo con la panna ed il pecorino romano, aggiungere anche l'olio piccante ed il prezzemolo tritato. Versare il composto nella base con i funghi ed i pomodorini. Infornare a 200° C per circa 40 minuti, fino a doratura.
La ricetta è tratta da Sale & Pepe di settembre 2011 e rivisitata da me.


Quiche di funghi e pomodorini canditi

Favourites of the week #54

26 ottobre 2012

Favourites of the week #54

  1. 2. 3. 4.

La torta al rabarbaro di Sigrid che fu della nonna di Jana

22 ottobre 2012

La torta al rabarbaro della nonna di Jana e di Sigrid

Vi parla la mia vocina interiore: dai, finiamola con questo rabarbaro che ormai non è più stagione! E oltre a questo aggiungo che vi ho ammorbato a sufficienza: mea culpa, mea maxima culpa per averlo dimenticato in freezer! :-P Così, per l'ultima volta, dopo aver testato un po' di ricettine nuove, qualche confettura, qualche abbinamento anche azzardato io devo proprio ribadirlo: il rabarbaro mi piace un sacco! Ok, stop, archiviamo il capitolo e dalla prossima settimana cambiamo aria! ^__^

A questa torta faccio il filo da un anno abbondante, da quando Sigrid ha pubblicato la ricetta della torta (della nonna) di Jana. Si tratta di un dolce semplice semplice che sa di casa, di buono e di rabarbaro.. proprio come piace a me.


 [ La torta al rabarbaro della nonna di Jana ]

Ingredienti per una tortiera di circa 20 cm di diametro:
farina 0 15 cucchiai
latte tiepido 15 cucchiai
zucchero semolato 8 cucchiai
olio e.v.o, dal sapore delicato 6 cucchiai
uova, grandi 2
lievito per dolci mezza bustina
rabarbaro 4 gambi, tagliati a tocchetti


Copio/incollo il procedimento da Sigrid:
• amalgamare bene tutto
• stendere l’impasto nella teglia media precedentemente unta con l’olio
• sopra aggiungere la frutta ( il rabarbaro, in questo caso )

“Drobenka” una aggiunta tutta “made in Bohemia”:
4 cucchiai di farina
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di burro temperatura ambiente
• mischiare con le dita fino a diventare una sorta di massa sbriciolosa
• distribuire su tutta la torta
• infornare a 180 gradi per 30 minuti ( per me 40 minuti ).

SUGGERIMENTI E MODIFICHE: 
❤ Come si apprezza bene in foto, ho preferito non replicare la copertura tipo crumble della ricetta originale, che avevo già utilizzato per questi muffins al rababaro: subito prima di infornare, ho solo spennellato la superficie della torta con un paio di cucchiai di burro fuso misto a 2 cucchiai di zucchero. In pratica ho come "caramellato" la torta, che a fine cottura aveva una crosticina croccante ed un interno sofficissimo!

❤ Come suggeriscono Jana e Sigrid altra variante di questa torta è quella alle mele: adattissima al periodo!




E' tornato l'angolino geek! Per segnalarvi un blog ed una rubrica che seguo da tanto tempo: adoro ( venero, a dirla tutta ) la dottoressa Riccarda Serri e il suo modo consapevole ed attuale di essere a tutti gli effetti dermatologa moderna. Il suo concetto di ecodermocompatibilità è diventato anche il mio, soprattutto dopo averla apprezzata nelle utilissime video-pillole su Facebook: ve le consiglio caldamente, c'è tantissimo da imparare! Ed ecco l'ultimo articolo sulla detersione del viso della rubrica a Fior di Pelle: seguendo questi consigli la mia pelle, nel giro di pochi mesi, è davvero migliorata! ^____^



La torta al rabarbaro della nonna di Jana e di Sigrid

Favourites of the week #53

19 ottobre 2012

Favourites of the week #53



1. 2. 3. 4.

Muffins al rabarbaro, lamponi e mandorle

15 ottobre 2012

Muffins al rabarbaro, lamponi e mandorle

Buon lunedì amici! Siamo già a metà ottobre e.. io non me n'ero accorta!? *__* Ho tanto pregato che arrivasse l'autunno e - doh! ( citazione ) - sta veramente arrivando! Con la sua luce ed i suoi meravigliosi colori! Quest'anno, come non mai, vorrei fare un bel giretto per colli e colline e godere di tutte le bellezze di questa stagione, magari fare qualche foto. Anzi, se avete qualche consiglio da darmi su itinerari particolari io sono qui super curiosa, dite pure! ^__^

Come vi avevo anticipato settimana scorsa, ho tirato via dal freezer tutto il rabarbaro dimenticato al suo interno ( cioè, parliamone: da 1 a 100 quanto sono rinco?? ) ed ho preparato un po' di ricettine sfiziose. Questa è proprio una di quelle: dei muffins un po' colorati preparati con della purea di rabarbaro, una manciata di mandorle tritate e qualche lampone che ne costellano la superficie. Un mix di sapori che insieme si sposano benissimo! Ok, approvatissimi anche loro!  



 [ Muffins al rabarbaro, lamponi e mandorle ]


Per la composta di rabarbaro:
rabarbaro tagliato a cubetti 300g
zucchero integrale di canna 100g

Per i muffins:
farina di mandorle o mandorle tritate 60g
farina 0 200g
lievito in polvere per dolci 2 cucchiaini rasi
uova grandi 2
zucchero integrale di canna 100g
burro fuso 90g
latticello 120ml
lamponi 100g


Per la composta di rabarbaro: versare zucchero e rabarbaro in una pentola antiaderente. Lasciar cuocere per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino ad ottenere una purea densa e scura. Mettere da parte.

Per i muffins: preriscaldare il forno a 180°C. Foderare con 12 pirottini una teglia per muffins. In una terrina mescolare insieme farina, farina di mandorle e lievito per dolci. In un'altra terrina capiente sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare il burro fuso, il latticello e mescolare per bene. Aggiungere la composta di rabarbaro preparata precedentemente ed il mix di farine + lievito: non lavorare eccessivamente il composto, che dovrà risultare grezzo, non liscio. Infine aggiungere i lamponi e dare un'ultima mescolata rapida.
Riempire i pirottini per circa 2/3 della loro altezza, aiutandosi con un cucchiaio. Infornare in forno già caldo per circa 25-30 minuti o fino a che, alla prova stecchino, risultino ben cotti all'interno! Trasferire su una gratella e lasciar raffreddare.
La ricetta è tratta dal meraviglioso blog La Tartine Gourmande, tradotta e modificata da me.

Muffins al rabarbaro, lamponi e mandorle

Favourites of the week #52

12 ottobre 2012

Favourites of the week #52



1. 2. 3. 4.

Crostatine di sfoglia con melanzane e patate

8 ottobre 2012

Crostatine di sfoglia con melanzane e patate

Sì sì sì sì.. avete letto proprio bene: già una ricetta salata! Non abituatevi troppo però.. perché negli ultimi giorni ho tirato via dal freezer tuuuutto il rabarbaro che c'era, e dalla prossima settimana sarà rabarbaro time! Intanto questo lunedì vi propongo delle sfiziosissime "crostatine" di sfoglia: perfette per un aperitivo con gli amici, o magari per un bel picnic.. finché si può! Si compongono di una base di pasta sfoglia + un ripieno di cipolle stufate, melanzane grigliate e patate lesse. Tutto in forno e via, semplici e buonissime!

PS: a proposito di picnic.. il mio cuore in questi giorni ricorda nostalgico quello più bello della mia vita: questo, poco più di un anno fa, a  Stoccolma :'-(( sigh sigh..


 [ Crostatine di sfoglia con melanzane e patate ]

Ingredienti per 8 crostatine:
pasta sfoglia fresca 1 rotolo
melanzane 8 fette tonde, 1 per ogni crostatina
patate 2, piccole
cipolle 2, medie
prezzemolo q.b.
olio e.v.o q.b.
sale q.b.
peperoncino piccante in polvere q.b.


Utilizzando un coppapasta o una formina tonda, ricavare 8 dischi di pasta sfoglia e riporre in frigo. Grigliare le melanzane su una piastra di ghisa o una pentola antiaderente. Sbucciare le patate e lessarle per 10 minuti in acqua bollente. Una volta tiepide, tagliarle a fettine molto sottili. Tritare sottilmente le cipolle e saltarle ( o meglio stufarle ) per circa 10 minuti con un cucchiaio di olio, 4 cucchiai di acqua e, a seconda dei gusti, un po' di peperoncino in polvere. Coprire il fondo di ogni crostatina con un cucchiaio di cipolla stufata, continuare con una fetta di melanzana e due fettine di patate. Salare ed aggiungere un cucchiaino di olio e.v.o su ogni crostatina. Cuocere per 20 minuti in forno già caldo a 200°C. Servire con un rametto di prezzemolo adagiato sulla crostatina.
La ricetta è tratta da "Torte Dolci e Salate" di Delphine de Montalier e modificata da me.


SUGGERIMENTI: 
❤ Con la pasta sfoglia rimanente potete ricavare dei rombi, cospargerli di abbondante zucchero semolato ed infornare: avrete così delle croccanti sfogliette dolci! 


ANEMONE'S SHOP:
❤ Proprio ieri ho aggiornato completamente il mio amato shop su Etsy: sono disponibili tante nuove cosettine carine! ^___^

Novità ottobre 2012!

L'atelier di Margherita

5 ottobre 2012


Buon venerdì!! :-D Oggi saltiamo a piè pari i Favourites of the Week perché tengo particolarmente a parlarvi di una iniziativa simpatica che coinvolge un' amica a me cara, una donna di raro tatto e delicatezza con la quale avrò il piacere di collaborare anch'io a partire dalla prossima primavera! E' il piccolo sogno di tre amiche che si concretizza e che tra pochi giorni, il 14 ottobre, promuoverà il suo primo evento: Monica e le sue figlie Federica e Maggie hanno creato nella loro antica casa di Canossa, nelle incantevoli colline matildiche, un atelier che organizza corsi creativi di vario genere.

❤ Corsi di patchwork, amigurumi, cake design, cupcakes, crochet, decorazione ceramica, cucina bio e panificazione, tecnica Tiffany, papeterie, restauro shabby, doratura a foglia oro, acquerello.. insomma ce n'è davvero per tutti i gusti! ^___^
Le ragazze hanno curato ogni dettaglio: i corsi saranno tenuti da insegnanti autorevoli e prestigiosi, e mentre si lavorerà insieme, verrà servito il té con torte e dolcetti fatti in casa.. sapete bene quanto io adori queste cose! ^___* Invece, per i corsi che dureranno un giorno intero - di solito sabato o domenica - sarà previsto un cestino picnic tutto bio per la pausa pranzo, incluso nel costo d'iscrizione.

❤ Il 14 ottobre si parte con un corso delizioso di cookie design, tutto dedicato all' autunno. Se qualcuna di voi fosse interessata vi invito a visitare "L'atelier di Margherita" dove troverete informazioni molto più dettagliate e tutta la programmazione dei corsi. Se siete in zona potrebbe essere l'occasione per trascorrere delle ore piacevoli in un luogo meraviglioso!



In bocca al lupo ragazze!!! ^___^

Rhubarb streusel muffins: muffins al rabarbaro con streusel alla cannella

1 ottobre 2012

Rhubarb Streusel Muffins

Eccomiiiii! ^____^ Bentrovati! Come state? Vi sono mancata? Voi tantissimo, ormai questo blog è una parte così importante della mia vita! Se mi seguite da un po' conoscete bene le mie luuuunghe pause rigeneranti: sono a dir poco vitali, mi servono per staccare e dedicarmi ad altro e, diciamola tutta, anche sfuggire alla sindrome "devo pubblicare almeno un post a settimana" oppure "oddio, che ricetta nuova sarà il caso di proporre?". Sapete, a volte si rischia di cadere in questi piccoli tranelli stupidotti e allora io, al solo sentore, zac, taglio la corda! Tiè! Per tornare alla carica più carica che mai! ^___* In sintesi: sono tornata e per un bel po' non vi mollo! :-P

Bene, partiamo subito con la prima ricetta della stagione, niente di complicatissimo.. se non fosse per la reperibilità dell'ingrediente principe: è sempre lui, sua maestà il rabarbaro che qui in Italia costa circa 30 euro/kg e che io, invece, ho pagato 10 volte meno a Stoccolma un anno fa! Foodblogger sconsiderata che sei, Mari: ti dimentichi il rabarbaro in freezer?? Ehm.. ebbene.. sì! :-P Era proprio il caso di tirarlo fuori! 

 [ Muffins al rabarbaro con streusel alla cannella ]

Ingredienti per circa 12 muffins
Streusel:
farina 0 70g
zucchero di canna 50g
cannella 2 cucchiaini
noce moscata 1 pizzico
burro fuso 40g

Muffins:
uovo, grande 1
zucchero integrale di canna 50g
zucchero semolato 40g
burro fuso, tiepido 70g
panna acida 200g
farina 0 200g
lievito per dolci 2 cucchiaini
rabarbaro 400g circa, tagliato a pezzi


Per lo streusel: in una ciotolina, mescolare la farina con lo zucchero e le spezie. Aggiungere il burro fuso e mescolare fino ad ottenere un impasto granuloso, a briciole. Mettere da parte.

Per i muffins: preriscaldare il forno a 180°C. Foderare con 12 pirottini una teglia per muffins. In una terrina capiente: sbattere l'uovo con i due tipi di zucchero; aggiungere il burro fuso, poi la panna acida e mescolare bene. Versarvi le farine con il lievito ( tutto precedentemente setacciato ) e lavorare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto grumoso. E' importante non lavorare eccessivamente il composto, che dovrà risultare grezzo, grossolano. Aggiungere il rabarbaro e mescolare brevemente.

Per assemblare i muffins: riempire ogni pirottino con un paio di cucchiai di impasto, poi cospargere ogni muffin con un cucchiaio abbondante di streusel, premendo leggermente. Cuocere, in forno già caldo, per circa 30 minuti, o fino a doratura.
La ricetta è tratta da Smitten Kitchen, tradotta e modificata da me.

SUGGERIMENTI:
❤ Più o meno come indicato nella ricetta originaria, è possibile sostituire metà della farina 0 dei muffins con farina integrale.

❤ Se non trovate il rabarbaro, anche perché siamo proprio a fine stagione, non disperate: potete tranquillamente preparare questi muffins con altri tipi di frutta. Ad esempio delle mele, che con la cannella spaccano.. come dicono i giovani! :-P Oppure, per rimanere sulla scia acidotta del rabarbaro,  dei fruttini rossi!





Sono una grande appassionata di tecnologia, credo si sia intuito: se potessi vivrei in una casa in cui domotica è la parola d'ordine, anche se devo dire che ultimamente sono un po' combattuta [ boo? sarà l'età, il raziocinio che ogni tanto viene a far visita anche a me ] e mi chiedo spesso se, sotto sotto, tutto ciò sia realmente necessario. Non sarebbe meglio tornare all'essenziale, alla vera utilità delle cose? A dire il vero non lo so, perché mi guardo intorno e se non mi aggiorno mi sento obsoleta .. mah, deliri esistenziali! ^___* Perdonatemi! 

Tutto questo preambolo inutile per dirvi che da oggi parte ufficialmente "l'angolo geek", una rubrichetta senza pretese in cui vorrei segnalare app-siti-roba del genere che mi piacciono e che mi va di condividere con voi! Senza una cadenza fissa, ma una cosa così, legata ai miei gusti e alle attitudini del momento! In questo periodo sono in fissa con questo sito, Stereomood, e relativa app per iPhone, che vi permette di scegliere il sottofondo musicale più appropriato a quello che state facendo! Vi siete appena svegliati? Allora selezionate just woke up! Dovete mettervi a cucinare? Allora è la volta di cooking time, e così via insomma! Trovo sia molto carino anche per variare un po' e ascoltare qualcosa di diverso dal solito.. non so voi, ma io alla fine mi ritrovo sempre ad ascoltare la stessa playlist! *___*



Ovvero come utilizzare il "mezzo pubblico" a scopo personale! ^___*

❤ Vorrei ringraziare di cuore Chiara per avermi permesso di partecipare a due degustazioni guidate durante il Sana 2012 qui a Bologna! E' stato bellissimo ed estremamente formativo! Grazie davvero di cuore! E poi grazie per la bellissima mattinata insieme e per il muffin al triplo mega cioccolato dell'altro giorno.. sei riuscita a finirlo?? :-P

❤ A questo proposito, volevo segnalarvi il sito della Prober, l'associazione dei produttori biologici e biodinamici dell'Emilia Romagna: è un sito pieno zeppo di risorse utili! Fateci un giro se vi va: trovo utilissima la funzione "ricerca prodotti" attraverso cui rintracciare tutti i produttori biologici divisi per categoria! Grazie ancora Chiara e Rocco!! ^_____^

❤ Ed infine, last but not least, grazie grazie grazie a tutti voi per essere stati così presenti e carini! E' sempre un enorme piacere per me leggere le mail, i messaggi, i commenti in cui mi raccontate qualcosa di voi o lasciate un segno del vostro passaggio! Insomma, questo blog va avanti proprio per il vostro appoggio e il vostro affetto! Che è ricambiato in maniera sincera da parte mia, grazie davvero! E alla prossima ricetta! ^____^

Instagram

© Anemone in Cucina. Design by FCD.