Yellow cake con frosting al cioccolato e panna acida

Yellow cake con frosting al cioccolato e panna acida

Circa 2 mesi fa mi metto alla ricerca di una torta - un po' diversa dal solito - per il mio compleanno.. e gira che ti gira arrivo alla best birthday cake di Smitten Kitchen. Il nome è tutto un programma: una bella torta  compatta al burro con ripieno e copertura di panna acida e cioccolato. Me ne innamoro subito! :-D Chi mi segue da un po' sa bene quanto ami i sapori aciduli, e questo frosting sembra nato apposta per me! Detto fatto: la preparazione è super rapida e sembra procedere tutto alla perfezione. Anche l'assemblaggio e la glassatura non creano problemi.. ma al momento dell'assaggio della tortina di prova ( preparata aumentando un po' le dosi ) ----> blèèèèèèè! Cos'è 'sta roba? :-( Una cosa devastante!
"Oddio, come faccio a festeggiare il compleanno senza la torta?", mi domando. E, distrutta vado a letto, tra decine di mumble mumble..

La mattina seguente, con fare enigmatico, riassaggio il tutto e - sorpresona! - il sapore è completamente diverso, sommo gaudio! Ebbene, credo di poter affermare con certezza che siamo proprio al cospetto della classica torta del giorno dopo: da preparare in anticipo, far riposare in frigo per almeno una notte, e gustare successivamente in tutta la sua bontà! Cosa posso dirvi di più se non.. di provare? Ma solo, e ripeto solo, se anche a voi piacciono quei sapori un po' inconsueti.. non la solita panna, insomma! ^___*


 [ Yellow cake con frosting al cioccolato e panna acida ]

Ingredienti per 2 tortiere di circa 20-22 cm di diametro:
farina 0 480g
lievito per dolci 2 cucchiai
sale 5g
burro 225g
zucchero semolato 400g
estratto di vaniglia 2 cucchiai
uova, grandi 4
latticello, ben agitato 500ml

Frosting:
cioccolato fondente, di ottima qualità 450g
panna acida, a temperatura ambiente 500ml
zucchero a velo 60-100g ( questa quantità è assolutamente a vostra discrezione: perciò assaggiate! )
estratto di vaniglia 1 cucchiaio


Preriscaldare il forno a 180°C. Imburrare ed infarinare le due tortiere.
Setacciare insieme la farina, il lievito ed il sale in una terrina media. Nella ciotola della planetaria ( o con uno sbattitore elettrico ) lavorare, a velocità media, il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, poi versare la vaniglia. Aggiungere le uova, 1 alla volta, continuando a lavorare fino a completo assorbimento e raschiando le pareti della ciotola dopo ogni aggiunta. A bassa velocità, aggiungere il latticello ben agitato e lavorare ancora un po'. A questo punto, aggiungere il composto di farina poco per volta, lavorando fino a quando il composto sarà denso e liscio. Versare l'impasto nelle tortiere e cuocere, in forno già caldo, per circa 35-40 minuti o fino a completa doratura.

Per il frosting: sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Togliere dal fuoco e lasciar intiepidire. Nella ciotola della planetaria, lavorare insieme la panna acida, lo zucchero a velo e l'estratto di vaniglia. Aggiungere il cioccolato tiepido e mescolare fino ad ottenere un composto uniforme. Aggiungere altro zucchero a velo a seconda delle necessità e dei gusti. Lasciare raffreddare in frigorifero fino a che la glassa abbia una consistenza spalmabile ( circa 30 minuti ). Se la glassa fosse troppo densa, basterà lasciarla fuori fino a quando non sarà nuovamente lavorabile.

Assemblaggio: dopo aver fatto raffreddare perfettamente le torte, versare quasi metà frosting ( fate un po' a occhio ) sulla prima torta, che fungerà da base. Coprire con la seconda torta e glassare con il frosting rimanente. Lasciar riposare in frigo almeno una notte e servire.


SUGGERIMENTI:
❤ Guardate che bella questa versione quidal blog Life is Great!

❤ Questa non è propriamente una yellow cake, perchè non prevede l'utilizzo di soli tuorli. Per la descrizione accurata e la ricetta di una vera yellow cake vi consiglio Joy of Baking.

❤ La ricetta originale del frosting prevede l'utilizzo di light corn syrup, che ho preferito omettere per una questione di tempi, e che ho sostituito, azzardando un po', con dello zucchero a velo. Se volete preparare in casa in light corn syrup andate qui.

❤ Perché il latticello va agitato bene prima di versarlo nel composto? Ecco la risposta!

❤ Per chi volesse saperlo: ho trovato il latticello alla Conad Leclerc di Bologna.

❤ Vi piacciono le bandierine in foto? Sono semplicissime! Basta un po' di masking tape e qualche stuzzicadenti! 

11 commenti

  1. Sono anche io una grande sostenitrice dei sapori "inconsueti" e le torte del giorno dopo, così romantiche perché chiedono di essere aspettate, mi piccioni tanto... Ergo, copio e incollo in agenda :p

    RispondiElimina
  2. Bellissima la fotografia, belissima anche la torta ...anche se, mi sa, che a casa non avrò occasione di provarla. I miei ragazzi sono per i sapori tradizionali. Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Mhm sembra proprio buona questa torta! :) Complimenti

    RispondiElimina
  4. E direi che ti sei preparata una super torta di compleanno!!! A me pare deliziosa! ;)

    RispondiElimina
  5. Stupenda e mi incuriosisce questo sapore particolare!! ... le bandierine sono adorabili! :)

    RispondiElimina
  6. posso dire che la tua sembra più buona di quella di Joy of baking o si arrabbiano?? Perchè quella lì è troppo spugnosa, questa sembra più "fitta", proprio come la voglio io per il compleanno di mia nipote.. o sbaglio? Io magari la farei il giorno prima, ma comunque in che senso all'inizio non è buonissima? Potrà mai essere così terribile??

    RispondiElimina
  7. A furia di sottolineare che ha un sapore inconsueto mi hai fatto crescere la voglia di provarla!
    Salvata

    Baci

    Ilaria

    RispondiElimina
  8. @Gio
    Ma grazie Gio! E' un enorme complimento: Joy of Baking è un'istituzione non da poco!!! :-D

    L'impressione che hai avuto è assolutamente corretta: la torta ha una consistenza "bella fitta" ma morbida allo stesso tempo ed è, secondo me, un tantino più dolce di quello che dovrebbe essere. Tutto ciò è dovuto alla necessità di contrastare il frosting che invece non è dolce: non so se hai mai assaggiato la panna acida... ecco, qui c'è panna acida, cioccolato fondente e giusto un po' di zucchero a velo! Doveva esserci il light corn syrup, ma io c'ho messo lo zucchero a velo! ^__*

    Ti posso assicurare che non gli avrei dato due soldi dopo averla assaggiata ( a un paio d'ore dall'assemblaggio ) ..ma il giorno seguente, con tutti i sapori amalgamati tra loro, mi è piaciuta un sacco, una delle torte più particolari che abbia mai preparato!
    Quindi, no, direi che terribile non lo è affatto! :-P

    Bacione grande!

    RispondiElimina
  9. Le torte del giorno dopo hanno decisamente un loro fascino, soprattutto quando ci sono dei festeggiamenti da organizzare.
    Io una volta ho provato anche a sostituire il latticello con un mix yoghurt e limone fatto riposare per un po'.

    RispondiElimina
  10. ok, allora è da provare! Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  11. DEVO assolutamente provarla! Mi hai troppo incuriosito :)

    RispondiElimina

MARI

La mia foto
Bologna, Italy
[ Anemone's Corner è il giardino segreto di una portatrice sana di golosità. Qui crescon come funghi muffins colorati e sboccian profumati biscotti e lievitati ]

Contact

Nome

Email *

Messaggio *