Sciroppo di rabarbaro

Sciroppo di rabarbaro

Ebbene sì, anche qui! Lo si scorge su molti food blog ormai.. e, prima di averlo tra le mani, ci si cruccia all'idea di che sapore abbia e, soprattutto, di dove cavolo trovarlo! Madames et Monsieurs, l'oggetto del desiderio: il rabarbaro! Qui a Bologna si dice si venda a prezzo d'oro.. e così, non mi son fatta fregare: dove l'ho preso? A Stoccolma la scorsa estate: con una cifra davvero irrisoria me ne son portata a casa qualche chiletto. L'ho prontamente congelato ed ecco qui il risultato ( fa anche rima ^__^ ). Nell'attesa di vedere cos'altro ho preparato - e sto preparando - col mio rabarbaro, questo lunedì vi propongo la ricetta del delizioso sciroppo che ho tratto da uno dei miei libri preferiti, Pane, dolci e biscotti di Leila Lindholm. Guardarne le splendide foto mi riporta allo scorso agosto ed a quei paesaggi, ai colori, ai sapori che non dimenticherò mai...

 [ Sciroppo di rabarbaro ]

gambi di rabarbaro 900g
acqua 1,5 litri
zucchero semolato 450g
succo di 2 limoni


Copio/incollo la ricetta da "Pane, dolci e biscotti" di Leila Lindholm.
Risciacquare e tagliare a pezzettini il rabarbaro. Metterlo in un tegame, aggiungere l'acqua e portare a bollore per circa 15 minuti. Non mescolare o lo sciroppo sarà torbido.
Filtrare lo sciroppo ed eliminare il rabarbaro.
Riportare lo sciroppo nel tegame, portare di nuovo a bollore e aggiungere lo zucchero ed il succo di limone. Lasciar raffreddare. Versare lo sciroppo in bottiglie sterilizzate, riempiendole fino al massimo, e sigillare con cura. Conservare le bottiglie in luogo fresco.


SUGGERIMENTI:
❤ Per preparare una bella bevanda dissetante e diversa dal solito: mescolate lo sciroppo con acqua o acqua frizzante ( come piace a me! ) a piacere. Ad esempio, si può seguire questa proporzione: una parte di sciroppo per quattro parti di acqua.
❤ Con questo sciroppo è anche possibile aromatizzare cakes dolci e creme.. e, perché no, gelati! ^__^


Sciroppo di rabarbaro

12 commenti

  1. e tu lo sai che ne è uscito un altro di libro di leila vero?:D in inglese per ora, one more slice...è bellissimo come l'altro:D

    RispondiElimina
  2. Fantastico! Il rabarbaro in Italia è davvero merce rara e acquistabile solo a caro prezzo, in effetti... però questo sciroppo m'incuriosisce molto, dev'essere molto versatile e particolare. Salvo la ricetta, chissà mai che mi ritrovi con del rabarbaro in esubero ;)

    Grazie dell'idea, come sempre sei una fonte d'ispirazione!

    Ps: Hai qualche bella ricettina con le ciliegie? Se passi dal mio blog, leggerai che ho inaugurato i Cherry Days 2011. Niente di eclatante, semplicemente mi ritrovo con tonnellate di ciliegie grazie all'albero che abbiamo in giardino e sto cercando la collaborazione di bloggers per smaltirle. La tua mi farebbe molto piacere! Se ti va: http://foooodtherapy.blogspot.com/
    Ti ringrazio ^^

    RispondiElimina
  3. Stupendooooooo!!! Mi faccio dare del rabarbaro da mia nonna se non l'ha usato già tutto per fare la sua splendida marmellata!!! Bravissimaaaaa!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  4. Ieri al mercato l'ho visto, non costava neanche tanto. Ma lo vendono per gambi. E non sapendo che sapore abbia non l'ho preso. Ora, vedendo lo sciroppo, forse cambio idea! Brava! :)

    RispondiElimina
  5. eh si,quasi introvabile direi :)

    RispondiElimina
  6. A D O R O quel libro!
    Me l'hanno consigliato mesi fa due foodblogger carinissime dicendomi che lo stile del libro ricordava loro quello del mio blog, così la cosa mi ha incuriosita e l'ho acquistato. E niente, me ne sono innamorata. Le ricette sono quelle che vorrei ogni giorno nella mia cucina... :)
    Il rabarbaro qua (come in tutti i paesi del nord) te lo tirano dietro tanto ne hanno e talmente costa poco, però io e lui non riusciamo ad andare d'accordo... Ciò non toglie che il tuo sciroppo all'apparenza è bellissimo. ♡
    Un bacio stellina e buona settimana!

    RispondiElimina
  7. il rabarbaro è una di quelle cose in lista da un pò..
    adesso ho conquistato il tè matcha tra poco toccherà a lui
    :D
    un abbraccio
    Giulia

    RispondiElimina
  8. hai capito la furbetta spacciatrice di rabarbaro... :P

    RispondiElimina
  9. Ciao, seguo da un po' il tuo blog e volevo farti tanti tanti complimenti perchè è TROPPO carino...ti ho messo tra i preferiti su mio piccolo blog!
    P.S. anche io vivo a bologna :-)

    RispondiElimina
  10. Uhhh mai assaggiato, ma ormai ho deciso: lo voglio piantare in balcone!!!
    Bellissimo lo sciroppo :)

    smacksmack!

    RispondiElimina
  11. Ciao, una domandina: con queste quantità sai dirmi più o meno quante bottiglie/litri di sciroppo escono? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nened92, grazie a te per aver scritto! :-) Se non ricordo male in questo caso siamo intorno ai 1,7-1,8 litri di sciroppo!
      Momento nostalgia: grazie al tuo commento mi è tornata una gran voglia di rabarbaro e di tutte le ricette che ho preparato in passato!

      Se lo prepari fammi sapere eh! ^___^

      Elimina

Mari

La mia foto
Bologna, Italy
[ Anemone's Corner è il giardino segreto di una portatrice sana di golosità. Qui crescon come funghi muffins colorati e sboccian profumati biscotti e lievitati ]

Contact

Nome

Email *

Messaggio *