:: Cupcakes alla banana con burro 1889 salato ::

26 aprile 2010



Potevi tu quoque Anemone? non preparare dei cupcakes con l'ingrediente segreto? Un meraviglioso burro salato che a tutti gli effetti è il primo burro salato italiano? Ma certo che no, che domande!

Dovete sapere che tempo fa, quando mi avvicinavo per la prima volta ai mitici dolcetti americani e a tutta la miriade di ricette correlate.. tra cups, tablespoons, teaspoons faceva capolino anche la dicitura unsalted butter {burro non salato}. Ed io, crogiolandomi nella mia ignoranza, mi chiedevo: ma cosa vorrà dire? Forse che esiste anche un burro salato?  O__o Esatto, darling! Ecco perché nelle ricette inglesi e nordeuropee è comune specificare che tipo di burro utilizzare!!! Eureka, ho trovato! ^__*

A questo punto potete immaginare la gioia quando mi è stato chiesto di partecipare al contest di Sandra e delle Fattorie Fiandino! Finalmente, a casa mia, potevo assaggiare l'oggetto del desiderio! Così, ho optato per dei morbidissimi {credetemi!} cupcakes alla banana con un delicato frosting al cioccolato: la sapidità leggera del burro arricchisce il sapore già intenso di queste tortine e la copertura al cioccolato lascia un retrogusto leggero al palato, non troppo deciso. Infine, una romantica guarnizione in zucchero ed il gioco è fatto!


:: Cupcakes alla banana con burro 1889 salato e frosting al cioccolato ::

Ingredienti per circa 12 cupcakes:
burro 1889 salato molto morbido 120g
zucchero 170g
uova 2
banane grandi molto mature 2 {schiacciate}
latte 30ml
farina 00 220g
lievito per dolci 2 cucchiaini

Frosting al cioccolato:
burro {non salato} 1889 morbido 150g
zucchero a velo 200g
cacao amaro in polvere 30g



Accendere il forno a 170°-180°C.
Foderare una teglia per muffins con 12 pirottini leggermente spennellati con pochissimo olio o burro. Versare in una ciotola gli ingredienti secchi: setacciare la farina con il lievito e tenere da parte.
Con una forchetta schiacciare le banane fino a ridurle in purea.

Preparare le basi: con uno sbattitore elettrico, in un'ampia terrina, battere a crema il burro 1889 salato, già morbido, con lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere le uova, una per volta, assicurandosi che vengano assorbite bene. Unire le banane schiacciate. 
Aggiungere, man mano, la farina ed il lievito, precedentemente setacciati. Per ammorbidire l'impasto versare, a filo, il latte.
Riempire i pirottini per circa 2/3 ed infornare per 20-25 minuti in forno già caldo.
Lasciar raffreddare le basi.

Preparare il frosting al cioccolato: con lo sbattitore elettrico battere a crema il burro non salato, aggiungere lo zucchero a velo setacciato e lavorare il tutto per qualche minuto. Unire il cacao amaro e continuare a lavorare. Se necessario versare 1-2 cucchiai di latte tiepido. 
Una volta freddi distribuire la glassa sui cupcakes utilizzando un cucchiaio e decorare con zuccherini colorati.

La ricetta è una delle tantissime che girano in rete e che ho salvato tempo fa: non saprei citarne la fonte! E' testata e rivisitata da me. Nel box refrigerato che le Fattorie Fiandino mi hanno recapitato c'era anche un panetto di burro normale che ho utilizzato per il frosting.





SUGGERIMENTI:

• I cupcakes posso essere decorati anche con chips di banana disidratata, potete trovarli da Naturasì.

• Se si vuole ottenere un frosting dal sapore più deciso, è possibile sostituire il cacao amaro con circa 50g di cioccolato fondente fuso a bagnomaria e lasciato raffreddare.







 Grazie davvero a Sandra e alle Fattorie Fiandino per il privilegio di assaggiare e testare un prodotto di una tale qualità poco prima che venga immesso sul mercato!




:: Cupcakes: la mia lezione! E la ricetta dei cupcakes alla vaniglia ::

23 aprile 2010

{ Le foto dei cupcakes realizzati dai miei allievi! }


E' stato bellissimo! Non so ben definire il potpourri di emozioni che ho provato lo scorso venerdì.. credo un misto di tensione e determinazione, di frenesia e improvvisa pacatezza.. insomma, è passata una settimana dalla mia lezione sui cupcakes per Maison Madeleines e riesco solo a dire che è stato bellissimo! Ah, sì.. e che si replica a maggio! ^__*

E così, per celebrare l'evento, quest'oggi vi propongo la ricetta che proprio non può mancare nel vostro archivio se vi accingete a preparare dei cupcakes per la prima volta o se, super esigenti, cercate la ricetta perfetta dei vanilla cupcakes! Il mio tocco personale sta nella glassa all'acqua che ho preferito al frosting al burro { che, tra l'altro, ho utilizzato per i cupcakes al cioccolato }..ma di questo parliamo un'altra volta: stay tuned!! ^___^


:: Vanilla cupcakes: cupcakes alla vaniglia ricoperti di glassa all'acqua ::

Ingredienti per circa 12 cupcakes: 
burro morbido ( a pomata ) 115g ( 1/2 cup ) 
zucchero 130g ( 2/3 cup ) 
uova
farina 00 210g ( 1 ½ cups abbondanti) 
sale 1 pizzico ( ¼ teaspoon ) 
lievito per dolci 2 cucchiaini scarsi (1 ½ teaspoons ) 
latte 60ml ( ¼ cup ) 
vaniglia 1 baccello oppure 1 cucchiaino (1 teaspoon) di estratto di vaniglia


Per la glassa all’acqua: 
zucchero a velo 200g 
acqua 2-3 cucchiai


Per decorare: 
zuccherini colorati, fiori in zucchero,
foglie, petali brinati, etc..




Accendere il forno a 180°-200°C.
Foderare una teglia per muffins con 12 pirottini leggermente spennellati con pochissimo olio o burro. Versare in una ciotola gli ingredienti secchi: setacciare la farina con il lievito, aggiungere il pizzico di sale e tenere da parte. Aromatizzare il latte con i semini di vaniglia o, direttamente, con il baccello.

Preparare le basi: con uno sbattitore elettrico, in un'ampia terrina, battere a crema il burro, già morbido, con lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere le uova, una per volta, assicurandosi che vengano assorbite bene. Aggiungere, man mano, la farina ed il lievito, precedentemente setacciati. Per ammorbidire l'impasto versare, a filo, il latte.
Riempire i pirottini per circa 2/3 ed infornare per 20-25 minuti in forno già caldo.
Lasciar raffreddare le basi.

Preparare la glassa all’acqua: setacciare lo zucchero a velo e versarlo in una terrina. Aggiungere due cucchiai di acqua tiepida e mescolare a lungo con l’aiuto di una spatola di legno. Se necessario, aggiungere ancora poca acqua per ottenere una pasta sufficientemente densa e liscia. Distribuire la glassa sui cupcakes utilizzando un cucchiaino oppure immergendo leggermente il cupcake, capovolto, nel contenitore della glassa.
Decorare con zuccherini colorati, fiori in zucchero, petali brinati, etc..

La ricetta è quella classica e collaudatissima del sito Joy of Baking e rivisitata da me.



SUGGERIMENTI:


• E' possibile aromatizzare anche la glassa con un pò di vaniglia.

• Le tortine si possono congelare e, poi, decorare, poco prima di servire. E' preferibile scongelarle a temperatura ambiente, più o meno un'ora prima di decorarle. Naturalmente questi cupcakes vanno consumati entro brevissimo tempo!

• Se volete preparare a casa l'estratto di vaniglia potete utilizzare le ricette di Tuki o Paoletta









• Da lunedì 26 aprile 2010 nei supermercati Lidl è in offerta la piastra per waffel a 14,98 euro.

• Da ieri, 22 aprile e fino al 25, nei supermercati Coop Adriatica la pasta Voiello è in offerta a 0,47 centesimi (500g) e i cereali Special K di Kellog's da 600g a 2,82 centesimi.

L'IDEA IN PIU': finalmente è primavera e tutt'intorno è un tripudio di meravigliosi fiori colorati! Invece del classico vaso monofiore potete utilizzare una bottiglia.. proprio come ho fatto io! Un ranuncolo rosa assume così, un fascino un pò retro. ^__^







:: Raspberry bread: cake ai lamponi ::

12 aprile 2010



Ciao! Come state? Avete trascorso delle belle giornate di festa? Spero proprio di sì! ^___^
Io nel frattempo sono tornata a Bologna.. si riprende la vita di sempre! 

Sapete che giorno è oggi? Lunedì {chevelodicofare?}.. il che vuol dire che inizia una nuova settimana! Sìììì... quella della mia lezione sui cupcakes! Così, mentre io trepido nell'attesa, vi consiglio un bel cake tratto dall'ormai pluricitato Cakes dolci e salati di Ilona Chovancova!
Il cake in questione è quello ai frutti rossi di pagina 142: io ho scelto i lamponi, ma ormai è tempo di fragole e credo che anche con una bella manciata di fragoline di stagione sarebbe una delizia!! 


:: Cake ai lamponi ::

Ingredienti:
farina integrale 100g
farina 00 150g
uova 3
zucchero di canna 125g
burro fuso 80g
yogurt intero 1 vasetto (125ml)
lamponi 250g
lievito per dolci in polvere 1/2 bustina
sale 1 pizzico


Scaldare il forno a 180°C.  Far fondere il burro a bagnomaria. Imburrare e infarinare uno stampo da plumcake. In un'ampia terrina, sbattere le uova con lo zucchero di canna. Quando il composto risulterà spumoso, aggiungere man mano i due tipi di farina, lo yogurt, il burro fuso, il lievito e dil sale.
Aggiungere i lamponi e mescolare brevemente e delicatamente per non pressare troppo i frutti. Versare nello stampo ed infornare subito in forno già ben caldo. Far cuocere per 50 minuti circa.  


IL TOCCO IN PIU': 
• Al momento di servire, accompagnare con una pallina di gelato alla panna o alla vaniglia.
• Se volete potete aromatizzare con del cardamomo o arricchire il cake con del cioccolato bianco o del cocco disidratato.





• Nei supermercati Coop Adriatica fino a mercoledì 14 aprile 2010 la pasta Liguori, un'ottima pasta di Gragnano trafilata al bronzo, è in offerta a 0,69 centesimi (500g).

• Nei supermercati Esselunga fino a sabato 17 aprile 2010 la pasta all'uovo De Cecco è in offerta a 0,54 centesimi (250g).

• Sempre nei supermercati Esselunga fino a mercoledì 21 aprile 2010 ci sono un sacco di piante e fiori in offerta! Se riesco vado a comprare un pò di ranuncoli! ^__^

• Nel mese di aprile continuano le promozioni da Naturasì!






Buona primavera a tutti!!


:: La mia cucina ::

6 aprile 2010



Ah {sospiro} la cucina!
Il luogo in cui fugare molte ansie {ahimè}.. quello in cui mangiare per dimenticare, quello del caffè appena svegli, quello dell'atto catartico dell'impastare, quello dei pranzi goderecci con gli amici e degli odori invitanti!
La cucina è l'ombelico della casa... eh sì, anche della mia minuscola-casetta-tutta-colorata-bolognese che mi ha vista nascere e crescere come foodblogger e food lover! Ma che "quel buco" di cucina non si offenda se oggi non sono qui a parlare di lei! Se devo pensare ALLA cucina.. io automaticamente penso alla mia cucina di sempre, quella che c'è qui, a casa mia in Puglia! La cucina dell'adolescenza, che mi attendeva con un bel pasto caldo quando tornavo dal liceo, e che la mia mamma ha arredato con gusto e attenzione, disegnando lei stessa i mobili che ha fatto realizzare: mi piace molto il suo stile, moderno, lineare, essenziale ma allo stesso tempo curato nei particolari e avvolgente.. la cucina è la cucina, non un salone di rappresentanza, deve sapere di vissuto!






La nostra cucina è piena di ricordi: ci sono molti oggetti dei nonni che non ci sono più, ma che continuano a vivere nei nostri gesti quotidiani.. è una sensazione così particolare toccare qualcosa e sapere che ha una storia! Tutto qui ha una sua storia ed è per questo che mi sento così bene, al sicuro: qui sono tra le mie cose, sono a casa..

PS: c'è pure la wireless, cosa vuoi di più?






Con questo post partecipo al bel contest Il Cuore in Cucina di Sarah




:: Buona Pasqua! ::

2 aprile 2010


Buona Pasqua
di cuore! Mentre addento l'ultimo pezzo di pastiera (slurp!), che mi è arrivata direttamente dalla Campania, a tutti voi dico grazie grazie grazie per la costanza, la cura, il sostegno e l'affetto con cui mi seguite!
Vi auguro delle serene giornate di festa!

Mari o Anemone.. fate voi.. ^__^





Instagram

© Anemone in Cucina. Design by FCD.