:: Torcetti o torciglioni ai quattro gusti ::

29 gennaio 2009





Giorni densi di eventi per me questi.. continuo a tenere le dita incrociate, spero ci siano novità in arrivo... mah, vedremo!!

Nell'attesa vi propongo un'idea per uno stuzzichino facile e veloce!! 



Ingredienti per 4 persone:
- pasta da pane 300-350g:
farina 0 250-300 g
acqua tiepida q.b.
lievito di birra 10g
sale q.b.
olio e.v.o. 2 cucchiai

- cipollotto 1
- olio piccante 1 cucchiaio
- erbe aromatiche miste 1 cucchiaio
 (per esempio: origano, timo, rosmarino..)
- erba cipollina q.b.
- olio e.v.o. per spennellare q.b.




Preparare la pasta da pane con la farina, l'acqua tiepida leggermente salata e l'olio e.v.o. Lasciar lievitare almeno due ore.

Mondare il cipollotto e tritarlo finemente.

Dividere la pasta da pane in quattro parti; unire alla prima il cipollotto, impastare per amalgamare bene gli ingredienti e stendere la pasta in una sfoglia di circa 2 mm di spessore. Dalla sfoglia ricavare quattro strisce e arrotolare ognuna di esse su se stessa in modo da ottenere altrettanti torciglioni da disporre su una placca da forno rivestita di carta oleata.

Preparare allo stesso modo altri dodici torciglioni impastando ciascuna delle tre parti di pasta di pane rimaste,  rispettivamente, con le erbe aromatiche, 
l'erba cipollina e l'olio piccante.
Porre anche i grissini così ottenuti sulla placca da forno, coprire con un telo pulito e lasciar lievitare in luogo tiepido per circa 30 minuti.
Trascorso questo tempo, togliere il telo, spennellare con poco olio e.v.o. e cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 8-10 minuti. 
Sfornare, trasferire su un piatto da portata e servire tiepidi o freddi, accompagnati da mousse di formaggio o verdure.




Ricetta tratta da "Pane & C." de La grande cucina del Corriere della Sera e rivisitata da me.





:: Ciambella variegata ::

23 gennaio 2009





Per i miei amici sono, da sempre, "quella delle ciambelle".
Quando serve io ci sono.. e con me una bella  ciambella!
Ricordo addirittura la prima volta che ne ho preparata una: avevo 9 anni, e accanto a me la mia mammina ad istruirmi. Diceva: "Se poi, un giorno, non avessimo il latte, ci mettiamo l'acqua.
Chissà perchè ricordo proprio questa frase!?
Ebbene, da quel giorno non ho più smesso di prepararne: semplici, aromatizzate, al cacao, allo yogurt, al caffè..


Ma partiamo dalla prima, la mia preferita e la preferita di quasi tutti, devo ammettere!



Ciambella variegata al cacao






Ingredienti:
uova 3
zucchero 175g
olio e.v.o. un bicchiere
farina 00 350g
cacao amaro q.b.
lievito per dolci una bustina
latte o acqua q.b


Lavorare bene, in una capiente terrina, le uova e lo zucchero. Versare l'olio e.v.o. e continuare a mescolare.

Poco per volta, aggiungere la farina setacciata insieme al lievito per dolci. 
Aggiungere un  di latte ogni volta che il composto risulti duro e difficile da lavorare. 
Rimestare bene fino ad ottenere un bell' impasto liscio.

Prelevare circa un terzo dell' impasto bianco e trasferirlo un'altra terrina. Qui aggiungere tre o più cucchiai di cacao amaro, finché il composto risulti molto lucido e scuro.



Imburrare ed infarinare una classica teglia da ciambella e procedere così: 
1) versare metà impasto chiaro;
2)  aggiungere tutto l'impasto scuro;
3) versare l'impasto chiaro rimasto. 


Infornare a 180°C per circa 40 minuti.
Farà fede la prova stecchino!  









:: Cioccolata calda in tazza ::

16 gennaio 2009





Avevo proprio voglia di una buona cioccolata calda... volevo evitare, però, di utilizzare le solite bustine blu già pronte: meglio fare da sé, no?
Ingredienti per due tazze da cappuccino:
latte 250 ml
cacao amaro 1 cucchiaio molto abbondante
farina 1 cucchiaino abbondante
zucchero 2 cucchiai rasi
Mescolare, in un pentolino, i composti secchi: cacao amaro, farina e zucchero. Versare, a filo, il latte freddo e continuare a rimestare fino a creare un composto liscio e lucido. Mettere il pentolino sul gas a fuoco lento. 
Mescolare continuamente fino a che il composto arrivi a bollore.





A seconda dei gusti, aromatizzare con cannella, cardamomo, etc..  arance candite ( come ho fatto io, eh eh! ) ^__^ 





:: Plum cake con yogurt greco e arance candite ::

10 gennaio 2009






Eccomi di ritorno a Bologna.. fino a due giorni fa lucida e candida di neve!
Trascorse le festività ( io aggiungo finalmente ) devo cercare di rimettermi in sesto.. ho un impegno a cui tengo davvero tanto.. non ne parlo per scaramanzia, ma mi auguro che qualcuno incroci le dita per me!! ^___^

E torniamo alla cucina con un plum cake che preparo per la prima volta.
Sfogliando una rivista, credo fosse un Cucina No Problem di qualche anno fa, mi ha incuriosita la ricetta di un cake alle albicocche e yogurt greco.. che ho stravolto completamente! ^__^



Plum cake con yogurt greco, arance candite e cardamomo


Ingredienti
uova 2
zucchero 150 g
olio e.v.o 8 cucchiai
yogurt greco 200g
farina 250 g
lievito per dolci 1 bustina
latte q.b.
arance candite a piacere
cardamomo 4 bacche da polverizzare


In una terrina lavorare bene lo zucchero e le uova, aggiungere l'olio e.v.o. e lo yogurt greco. Unire, poco alla volta, la farina setacciata insieme al lievito per dolci, e latte q.b. per ammorbidire l'impasto. Infine aggiungere una bella manciata di arance candite e il cardamomo precedentemente ridotto in polvere.
Versare il tutto in uno stampo per plum cake e infornare a 180°C per circa 40 minuti.










Per quanto riguarda le arance candite, ho seguito queste indicazioni dal blog "Buono e semplice, come il pane".






Buone davvero, le riutilizzerò per altre preparazioni!




1 gennaio 2009



Dolci foto per augurarvi un dolce 2009!














Tanti auguri di cuore ^__^




Instagram

© Anemone in Cucina. Design by FCD.