15 giugno 2008

live_anemone



Arrabbiati, ti amo arrabbiato e ribelle,
rivoluzione cocente, esplosione.
Ho odiato il fuoco che dorme in te, sii di brace
diventa una vena appassionata, che grida e s'infuria.

Arrabbiati, il tuo spirito non vuole morire
non essere silenzio innanzi al quale scateno la mia tempesta.
La cenere degli altri mi è sufficiente, tu, invece, sii di brace.
Diventa fuoco ispiratore delle mie poesie.
Arrabbiati, abbandona la dolcezza, non amo ciò che è dolce
il fuoco è il mio patto, non l'inerzia o la tregua con il tempo
non riesco più ad accettare la serietà e i suoi toni gravi e tranquilli.

Nazik al-Mala'ika



Un altro frammento di Non ho peccato abbastanza, la bellissima antologia di poetesse arabe contemporanee che sto leggendo in questo momento.
Sono liriche da leggere poco per volta.. per rifletterci bene su..



freedom_anemone

Posta un commento

Instagram

© Anemone in Cucina. Design by FCD.